Lo spacciagiochi: Quarto

Se non avete mai giocato a Quarto vi siete persi una piccola chicca, sia dal punto di vista del gioco, sia da quello estetico.

Quarto è un gioco astratto di Blaise Muller per 2 o 4 giocatori della durata di una ventina di minuti. Il gioco risale al 1991 e non è invecchiato di un giorno. Se lo trovate in Italia è grazie a Oliphante.

La partita

Quarto si prepara in un attimo (letteralmente: basta posizionare i 16 elementi accanto alla plancia di gioco e si parte) e, finita la partita, molto probabilmente vorrete giocarne un’altra.

L’obiettivo è allineare quattro elementi con la stessa caratteristica e la partita si svolge a turni alternati, durante i quali i giocatori sceglieranno uno degli elementi non utilizzati e lo porgeranno all’avversario, perché lo posizioni sulla plancia.

Il giocatore posizionerà il pezzo sulla plancia cercando di allinearne su una riga, colonna o diagonale quattro con la stessa caratteristica: alto o basso, chiaro o scuro, a base tonda o quadrata, pieno o cavo.

Delfino pensieroso!

Il giocatore che posiziona il quarto elemento con una caratteristica deve esclamare “Quarto!” e vincerà la partita, ma se non se ne avvede, l’avversario potrà attendere il proprio turno per esclamare “Quarto!” e ottenere la vittoria!

Tutto qui?

Esatto, tutto qui.

Banalissimo? Vero, come tantissime idee meravigliose, c’è una notevole banalità di fondo. È sempre l’uovo di Colombo: “Bastava pensarci!” Ecco, Blaise Muller ci ha pensato.

Considerazioni

Quarto è uno di quei giochi dove si è artefici della propria fortuna, perché non scegliete voi che pezzo giocare, ma è l’avversario che ve lo consegna e voi lo consegnate all’avversario.

Di quarto esistono diverse versioni, quello Classic (che vi consiglio), quello mini, quello pocket (da viaggio), quello Deluxe (meraviglioso, però costa 85€) e quello gigante.

Al mio matrimonio ho avuto la possibilità di sfoggiare Quarto gigante, che ha sedotto moltissimi invitati e un paio, tornati a casa, se lo sono comprati al volo. Il costo è di 300€, non è alla portata di tutti (ma ha molto senso se avete un’associazione ludica), il mio consiglio è: quando vi trovate in qualche manifestazione dove c’è Oliphante (es. a Play), non perdete l’occasione di giocare a Quarto gigante.

Bow ties are cool!

Quando si parla di giochi da 2 persone, si consigliano spesso 7 Wonders Duel e Patwchwork (giochi che adoro), quando proverete Quarto, sono sicuro che consiglierete anche questo gioco.

Se vi ho incuriositi, ecco il link al sito di Oliphante.

Rispondi