Star Wars Resistance: The Aces, ecco gli assi della nuova serie animata

Un nuovo video ci presenta The Aces, i migliori piloti della piattaforma Colossus di Star Wars Resistance.

Gli “Assi” sono tra i migliori piloti della galassia, cinque dei migliori piloti della piattaforma e hanno il compito di proteggere la base, ma quando non ci sono minacce in giro, gareggiano per divertimento e per stabilire chi sia il migliore.

Così si apre il video, con questa spiegazione di Dave Filoni e Justin Ridge (rispettivamente creatore e produttore esecutivo della serie).

Amy Beth Christenson spiega che ognuno doveva avere un aspetto peculiare, una nave e un droide.

Torra Doza è la figlia del capitano Doza è una pilota molto dotata ed è la più giovane. Dato che il padre tende sempre a proteggerla, cerca di avere degli amici e trova un vero amico in Kaz. A darle la voce è Myrna Velasco:

Sono solo due ragazzini che cercano di capire il mondo che li circonda e spero che il pubblico possa vedere questa amicizia.

Hype Fazon è un pilota rodiano, il cui personaggio è stato creato da Filoni specificatamente attorno a Donald Faison, che gli dà la voce.

Hype è il miglior pilota della piattaforma. È un po’ presuntuoso, un po’ pieno di sé, ma poi vedrete che ha a cuore chi gareggia con lui, tutti hanno un ruolo negli avvenimenti futuri.

Ha un sacco di sponsor sulla nave e sull’uniforme, si capisce subito che ama essere al centro dell’attenzione.

Griff Halloran è un vecchio scontroso, un ex pilota di caccia TIE interpretato da Stephen Stanton.

È un tipo un po’ scontroso, non è il tipo con cui vuoi litigare e, è ancora in cerca di un’ultima battaglia.

Ha ancora il suo vecchio equipaggiamento, che ormai cade a pezzi, ha un caccia TIE modificato. Gli stanno tutti alla larga, è uno che se ne sta in un angolo, col volto cupo.

Freya Fenris, con questo nome che sa giusto un po’ di mitologia norrena, pare non abbia mai sorriso in tutta la stagione, è concentrata sul suo lavoro ed è probabilmente la persona più affidabile.

La sua voce è di Mary Elizabeth McGlynn, che dice che il suo personaggio ha un’indole basata sulla logica, un po’ come Spock?

Bo Keevil è il pilota misterioso. La sua nave ha quattro ali che possono essere usate in diverse configurazioni, spesso fa incidenti perché osa troppo. Non sappiamo chi dia la voce a questo personaggio, non ho detto “misterioso” a caso.

“Sono tutti membri riluttanti della Resistenza”, chiude Mary Elizabeth McGlynn mentre vediamo lo shuttle di Kylo Ren sopra la Colossus.

Donald Faison spiega che a 10 anni gli sarebbe piaciuta questa serie perché parla di gare, spionaggio, tutte le cose che avrebbe cercato in una serie TV di Star Wars e proprio questo mi dà lo spunto per sottolineare ancora una volta che il tono della serie e lo stile dei disegni sono pensati per un pubblico diverso da chi ha superato i 30 e ha visto la Trilogia Originale da piccolo. Io, dall’alto dei miei 35 anni, comunque la guarderò con gli occhi con cui ho sempre guardato Star Wars e deciderò solo dopo averla vista se mi piace o no.

StarWarsNewsNet riporta poi un frammento di USA Today dove Dave Filoni, a proposito del pilota del Primo Ordine con la tuta rossa spiega:

Ogni volta che abbiamo un pilota dei cattivi ci diciamo “È questo il nostro Barone Rosso?” E alla fine ci siamo detti: facciamone uno tutto rosso. Ci sembrava appropriato con il Primo Ordine, visto che sembrano apprezzare molto quel colore. Se i buoni hanno degli assi, servono anche ai cattivi.

In ultimo, vi lascio al video, ricordandovi che Resistance arriverà il 7 ottobre negli USA.

Rispondi