MIG Novità Kickstarter: Tidal Blades + Regolamento ITA

Oggi vi presento Tidal Blades: Heroes of the Reef, un gioco attualmente su kickstarter!

Tidal Blades: Heroes of the Reef

  • Nome: Tidal Blades: Heroes of the Reef
  • Editore: Druid City Games
  • Tipologia: Gioco da tavolo competitivo
  • Meccaniche:
    • Piazzamento lavoratori
    • Lancio e miglioramento dei dadi
    • Collezione di set
    • Gestione della mano
  • Altre caratteristiche:
    • Personaggi asimmetrici
  • Numero giocatori: 1-5
  • Tempo per partita: 60-90 minuti
  • Dipendenza dalla lingua: media, poche righe sulle carte
  • Lingua: inglese, però.. (per il Regolamento ITA andate in fondo)

Tidal Blades è uno dei giochi che attualmente sta riscontrando maggior successo su Kickstarter, la famosa piattaforma di crowdfunding. Potete andare alla campagna cliccando qui.

Ma di che gioco si tratta? Tidal Blades è un gioco competitivo da 1 a 4 giocatori e racchiude in sé diverse meccaniche, le più importanti delle quali sono il piazzamento lavoratori e il lancio di dadi.

Il gioco è ambientato in un mondo fantasy, popolato da abitanti di ogni genere e specie. L’ambientazione di Tidal Blades trae origine dalla fatidica Grande Battaglia combattuta 15 anni prima, in cui molti guerrieri – ossia i Tidal Blades – si immolarono per respingere l’invasione dei mostri che minacciavano la Cittadella. Venne creata una barriera, il cosiddetto Fold, grazie al quale i nemici furono respinti per sempre, o quasi. Infatti, oggi questa barriera sta venendo meno e i mostri sembrano tornare a turbare gli animi della Cittadella. È per questo che viene indetto il torneo dei Tidal Blades! Il torneo in cui valorosi guerrieri competeranno tra di loro per guidare la rivalsa contro la minaccia incombente!

Cos’abbiamo sul tavolo?

Sul tavolo ci sono 6 plance:

  • 5 plance Luoghi. Su ognuna di esse ci sono degli spazi in cui è possibile impiegare il proprio personaggio per eseguire le relative azioni. Alcuni di questi spazi, definiti “aperti”, possono essere usati da tutti i giocatori, anche se lo stesso spazio è occupato da un altro giocatore; altri, invece, sono monouso e possono essere utilizzati al massimo una volta per round.
  • 1 Champion Board che altro non è che una sorta di classifica parziale.

Oltre a tutto ciò, ogni giocatore ha una propria plancia personaggio, un mazzo di carte uniche per il personaggio, dadi e risorse (Conchiglie e Frutta) . La plancia personaggio è a sua volta costituita da 4 Dischi che tengono conto del livello delle Caratteristiche del personaggio e del loro miglioramento durante tutto l’arco della partita.

Gameplay

Una partita a Tidal Blades è costituita da 5 round, a loro volta suddivisi in una fase Giorno e una fase Notte.

Fase Giorno

Durante questa fase ogni giocatore ha a disposizione un totale di 2 azioni. Ogni giocatore può eseguire 1 azione, dunque passa il turno in senso orario. Il giro continuerà finché tutti i giocatori avranno esaurito il totale delle proprie azioni. Il numero di azioni aumenterà a 3 dal terzo round e arriverà a 4 nel quinto round.

Un’azione consiste nel posizionare il proprio personaggio su uno spazio azione per eseguire l’azione corrispondente o sul Luogo stesso, se non ci sono spazi liberi, per eseguire l’azione del Luogo. Inoltre, al termine della propria azione, un giocatore può tentare di completare una delle carte Sfida che ha in mano, sempre che la Sfida sia ambientata nella plancia su cui si trova attualmente il proprio personaggio.

Le azioni previste dagli spazi azione e dai Luoghi sono molto diversificate; così, dipendentemente dal luogo, ogni giocatore può: guadagnare carte, risorse e dadi e combattere i mostri.

Capitolo Carte: quante e quali carte ci sono all’interno del gioco?

  • Carte Sfida: ottenibili andando a visitare la plancia della Cittadella, queste carte sono sostanzialmente degli obiettivi a breve termine. Esse si possono attivare solo se il personaggio è posizionato sul luogo della carta Sfida e per completarle richiedono l’utilizzo di determinati simboli scaturiti dal lancio dei dadi. Il giocatore deve, quindi, costruirsi una riserva di dadi adeguata al tipo richiesto dalle sfide che pesca durante tutta la partita.
  • Carte Obiettivo: ogni giocatore ne pesca 3 all’inizio della partita e tra queste ne sceglie una da tenere. Rimane segreta fino alla fine.
  • Carte Personaggio e Acrobazia: le prime sono uniche per ogni personaggio, le seconde vengono acquisite durante la partita e permettono di ottenere bonus temporanei.
  • Carte Mercato: acquistabili nel luogo del Droska Ring, permettono anch’esse di ottenere bonus come dadi, frutta, conchiglie, avanzamenti nelle Caratteristiche.
  • Carte Mostro: presenti nel Fold, rappresentano i mostri che possono essere combattuti, anche questa volta, spendendo dadi. Si comportano in modo simile alle Sfide, ma sono più difficili da affrontare a causa del Dado del Pericolo che può causare la perdita di una parte della vostra riserva di dadi.

Come si sarà ormai capito, la maggior parte delle meccaniche e delle strategie di gioco passano attraverso il lancio di dadi, dalle Sfide al combattimento contro i Mostri. Ma la vera meccanica di fondo è legata alla mitigazione dei dadi attraverso la costruzione della propria riserva di dadi.

A proposito dei dadi, essi sono suddivisi su 4 livelli: Novizio, Adepto, Elite e Gilda. Un dado può essere migliorato con un dado di livello superiore solo se quest’ultimo condivide un simbolo con quello di partenza.

Fase Notte

Durante la fase notturna i Mostri avanzano e invadono la Cittadella, alcune carte presenti sui Luoghi vengono eliminate e nuove carte compaiono al loro posto, il Giudice si muove su un altro Luogo e i giocatori possono migliorare i loro dadi.

Del miglioramento dei dadi ve ne ho già accennato, ora diciamo qualcosa in più sui mostri. I mostri sono presenti sulla plancia del Fold, una piega spazio-temporale dal quale compaiono i temibili esseri. Per combatterli, ogni giocatore dove andare a fare una delle azioni presenti sulla suddetta plancia e deve ottenere opportuni risultati dal lancio dei dadi per poterli danneggiare. L’importanza dei mostri non deriva solamente dai numerosi punti vittoria che prevedono alla fine della partita, ma anche dalle penalità che si possono subire se un giocatore non ha inflitto almeno 1 danno ad un mostro che poi invade la Cittadella. All’inizio della fase Notte, infatti, si effettuerà un lancio che potrà comportare l’invasione della Cittadella da parte di uno dei due Mostri presenti nel Fold. Se un Mostro riesce a invadere e un giocatore non lo aveva precedentemente danneggiato, allora il giocatore subisce le relative penalità della carta mostro; queste si possono riassumere in: perdita di dadi, perdita di punti sulla Champion Board, perdita di risorse varie, etc.

Quindi, risulta necessario danneggiare un mostro onde evitare queste penalità o, almeno, risulta necessario preventivarne gli effetti negativi.

Un’ultima cosa: il Giudice. Non è una figura troppo centrale nel gioco, ma consente di far avanzare più velocemente il proprio segnalino sulla Champion Board se opportunamente sfruttato.

Personaggi

Una delle caratteristiche forse più belle di questo gioco, al di là della grafica accattivante, riguarda l’asimmetria dei personaggi. Ognuno di essi ha un proprio mazzo di carte uniche, con abilità differenti.

Ogni personaggio possiede, inoltre, 4 Caratteristiche:

  • Focus: permette di rilanciare un determinato numeri di dadi in base al livello raggiunto.
  • Spirit: migliora gli effetti dati dall’uso delle carte Acrobazie.
  • Resilience: determina il numero di dadi migliorabili durante la fase Notte.
  • Synergy: permette di migliorare alcuni poteri.

Considerazioni

Procediamo con le considerazioni al netto di ciò che sappiamo.

  • Grafica e Componenti

    • Dal punto di vista grafico non gli si può dir nulla di male. La grafica coloratissima è uno dei suoi maggiori punti di forza ed è di sicuro impatto. Lo spessore delle plance è stato aumentato da 1 mm a 2 mm grazie a uno degli stretch goals sbloccati, quindi sono sottili ma non troppo. Le carte sono telate e il resto dei materiali sembra ottimo, dai dadi e i segnalini Frutta, ai segnalini 3D delle Conchiglie.
  • Longevità e Variabilità

    • Quattro personaggi differenti vuol dire quattro mazzi di carte differenti. L’importante asimmetria tra i personaggi può assicurare una longevità sicuramente ottima, specie se ogni giocatore vorrà approfondire la conoscenza di ogni personaggio del gioco. La variabilità dovrebbe risultare buona per gli stessi motivi.
  • Scalabilità

    • Il gioco è stato progettato per 2-4 giocatori. Grazie agli stretch goals è stata introdotta anche una modalità in solitario di cui, però, ancora non si sa nulla. Sicuramente avrà a che vedere con il raggiungimento del proprio miglior punteggio di partita in partita, come spesso accade.
      Edit: è stata aggiunta anche un’espansione per rendere il gioco fruibile fino a 5 giocatori. L’espansione, inoltre, aumenta ancor di più la variabilità di gioco aggiungendo un nuovo personaggio e una nuova plancia (interscambiabile con le altre nelle partite a 4 giocatori o meno)
  • Interazione

    • L’interazione è legata a quella tipica dei giochi che sfruttano come meccanica principale il piazzamento lavoratori. Tenendo presente gli spazi azione “monouso”, questo tipo di interazione indiretta può rivelarsi molto importante nei confronti della pianificazione di potenziali strategie.
  • Dipendenza dalla lingua

    • Il gioco è in inglese e, per ora, non ci sono notizie su eventuali localizzazioni future. Sulle carte è presente poco testo, non più di due righe, quindi non un ostacolo insormontabile anche per chi non lo mastica molto. Per il regolamento, invece, ho deciso di farvi un regalo e ve l’ho tradotto interamente mantenendo il template originale. Il permesso mi è stato direttamente concesso dalla Druid City Games.

Il regolamento in italiano lo potete scaricare da qui: Tidal Blades Regolamento ITA By GeekPizza


Questo gioco lo potete trovare solo su kickstarter ora come ora. Per tutti gli altri giochi, invece, potete andare su MagicMerchant.it!

Rispondi