Lo spacciagiochi: Pizzeria Italia

Pizzeria Italia è un simpatico gioco tascabile targato Red Glove che invecchia benissimo.

Premessa.

L’autrice di Pizzeria Italia, Ilenia, è una deliziosa persona con cui chiacchiero spesso e volentieri via WhatsApp. Se questo fatto vi dà pensiero, se credete che il gioco mi piaccia perché è di un’amica, basta premere il tasto “indietro” e leggere un altro articolo. Amici come prima, come dicevano Paola e Chiara.

Una pizza che vale un sacco di punti.

Il gioco, di Ilenia Nacci, dicevo, è per 2-6 aspiranti pizzaioli da 6 anni in su. Una partita dura 15 minuti e per spiegarne le regole ne bastano due. Come dicevo, il gioco ha qualche anno (è del 2014), ma non risente particolarmente di questo lustro che ha alle spalle.

Nella scatola

Aperta la scatola vi troverete un mazzo di carte (55 carte) e 7 pizzette di gomma rigida (queste non c’erano nella prima edizione del gioco, così come alcune tipologie di carte, per la cronaca). Tutto qui, non serve altro per giocare a Pizzeria Italia.

Ci stanno le carte imbustate? Sì, come vedete dalle foto, io ho imbustato tutte le carte e la scatola si chiude tranquillamente.

Il setup

Per preparare una partita a Pizzeria Italia bastano pochi istanti: prendete il numero di carte indicate dal regolamento (varia con il numero di giocatori) e ponete il mazzo coperto sul tavolo. Ogni giocatore ne riceve due e ne vengono rivelate tre, a cui i giocatori attingeranno durante la partita.

La partita

La partita si svolge in due fasi, durante la prima ci procureremo gli ingredienti e durante la seconda dovremo dimostrare di essere i pizzaioli più veloci!

Prima fase: il giocatore di turno sceglie una delle tre carte scoperte e la aggiunge, coperta, alle carte già in suo possesso, dopodiché il turno passa al giocatore successivo e si continua fino a esaurimento delle carte.

Le carte ritraggono uno o due ingredienti per la vostra pizza: salame, funghi, mozzarella, uova, e una volta che li avrete accumulati, cercando di seguire una logica che vi spiegherò tra un istante, sarete pronti per preparare la vostra pizza.

Seconda fase: i giocatori, simultaneamente, rivelano i propri mazzetti e inizieranno a “costruire” la propria pizza a mo’ di domino. Formaggio con formaggio, salame con salame, uova con uova… la mozzarella va con tutto e chiudiamo la pizza con un bordo, se riusciamo (vale un sacco di punti). Finito? Ok, fermi tutti! Nessuno può più aggiungere carte alla propria pizza, se non siete stati abbastanza svelti, mi spiace per voi.

Calcoliamo i punti indicati sulle carte che compongono la pizza, chi ne ha di più (non necessariamente chi ha fatto fermare gli avversari) è il vincitore della manche e prende uno dei segnalini pizza. La partita termina quando, al termine di una manche, un giocatore ha 2 segnalini pizza e vince.

Ecco cosa succede quando si esita troppo: qualcuno completa la propria pizza e ti rimangono in mano un sacco di carte.

Conclusioni

Pizzeria Italia è un gioco semplicissimo, mette insieme diversi elementi già noti a tutti: il domino, il memory, il colpo d’occhio e per questo risulta immediatamente comprensibile a chiunque.

La scatola indica 15 minuti come durata di una partita, ma può durare anche molto meno: anche se giocate in 6, la prima parte è molto rapida (dopotutto ci sono sempre 3 carte e potete sceglierne 1) e la seconda è frenetica.

Questo gioco, complice anche la scatolina di ridottissime dimensioni, finisce spesso nella borsa dei giochi che porto in giro per concludere le serate. Nella marea di titoli che escono ogni anno e che vengono dimenticati 6 mesi dopo, Pizzeria Italia continua a essere ristampato, passa quasi inosservato, ma diverte grandi e piccini.

Se vi servono 7,90€ per arrivare al trasporto gratis su MagicMerchant.it, ecco la soluzione. Sì, seriamente, Pizzeria Italia costa meno di 8€.

Rispondi