Pendragon presenta Bonelli Kids

Dalla collaborazione tra Pendragon Game Studio e Sergio Bonelli editore nasce Bonelli Kids.

Sergio Bonelli Editore e Pendragon Game Studio sono lieti di annunciare una nuova partnership, volta alla pubblicazione di un gioco di carte con protagonisti i Bonelli Kids, portando così per la prima volta i personaggi dell’universo bonelliano a contatto con una tipologia ludica che ha saputo riscontrare un grande successo di pubblico in tutto il mondo.

I Bonelli Kids sono un gruppo di ragazzini appassionati dei fumetti bonelliani al punto da vestirsi come i protagonisti delle loro serie preferite. Però non basta semplicemente abbigliarsi come gli eroi delle varie testate, ma occorre – cosa ben più difficile – rispecchiarne le caratteristiche psicologiche e fisiche…

Bonelli Kids – Il gioco di carte, che sarà disponibile in anteprima negli stand delle due case editrici alla fiera di Lucca Comics & Games, vede le versioni kids di Zagor e Martin Mystère sfidarsi in una divertente lotta senza esclusione di colpi attraverso una meccanica di gioco creata da Luca Bellini &Luca Borsa e raffigurata dalle coloratissime illustrazioni di Luca Bertelè.

Bertelè, che ha dato forma grafica ai Bonelli Kids ideati con Alfredo Castelli, Sergio Masperi e Tino Adamo, ha anche realizzato delle carte speciali estremamente rare, disegnate a mano e inserite in maniera totalmente casuale all’interno delle scatole del gioco. Altre due carte speciali saranno inserite all’interno del primo Bonelli Kids Magazine, in edicola dal 29 ottobre.

Questo il comunicato di Pendragon, ma di che si tratta?

Le foto che vedete sono state scattate durante l’adunanza Pendragon di quest’estate, quando un manipolo di giocatori che operano a vario titolo nel settore (divulgatori, negozianti, autori, illustratori, grafici, dimostratori) sono stati invitati da Pendragon per provare i titoli in arrivo. Non conoscevo Bonelli Kids, ma sono un fan di Bonelli di vecchia data e ho i primi 41 albi di Martin Mystère (una ventina di anni fa mio nonno li ha trovati in una scatola accanto ai rifiuti e me li ha portati. Grazie, o ignoto folle gettatore di fumetti).

I mazzi disponibili erano quelli di Zagor e Martin Mystère, ho lasciato il primo a Kelly e ho giocato con il detective dell’impossibile. Mi sono divertito a scoprire come la Ferrari avesse un ruolo importante nel farmi riempire la mano, ho giocato Martin, Java, c’era il Murchadna. Se non erro, però, mancava Sergei Orloff, ma era un prototipo ancora soggetto a test di bilanciamento e… chissà, magari è stato aggiunto anche Orloff!

Nota: i componenti che vedete non sono definitivi, si tratta di un prototipo.

Il gioco è molto semplice e adatto a un pubblico “family” che può goderselo sia che conosca i fumetti Bonelli, sia che non li conosca, ma è molto più simpatico giocarci conoscendo i personaggi e le loro storie.

Ah, nel mazzo dello Spirito con la Scure, per motivi di spazio, Cico Felipe Cayetano Lopez Martinez y Gonzales è indicato semplicemente come Cico.

All’adunanza Pendragon siamo venuti a conoscenza di molte altre cose interessanti, ma di queste non vi posso ancora dire nulla, vi dico solo che hanno fatto uno scherzone in radio, è venuto benissimo e non vedo l’ora di rivelarvi i dettagli!

Per trovare Bonelli Kids e un sacco di altri giochi Pendragon, fate un salto MagicMerchant.it

Ayaaak!

Rispondi