Lo spacciagiochi – Similo

Oggi parliamo di Similo, una serie di mazzi di carte splendidamente illustrati che forse non sapete di conoscere!

Similo è un gioco che nasce dalle ceneri di Hall of Fame, un gioco di Zizzi, Chiacchiera e Hach di qualche anno fa, che però aveva qualche problema di fondo, ma su questo torniamo tra poco.

In Similo, 2-8 giocatori passeranno un quarto d’ora circa a indovinare un personaggio misterioso, sfruttando una semplice regola di caratteri in comune\non in comune tra le carte.

Due uomini, due donne, due guerrieri, tre imperatori e tre hanno qualcosa in testa…

Un giocatore pesca una carta e la osserva segretamente, dopodiché pesca altre 11 carte e le pone sul tavolo. Da questa griglia di 12 carte, gli altri giocatori dovranno eliminare progressivamente tutte quelle che riterranno non corrispondere agli indizi della “guida” di turno.

Chi deve fare indovinare la carta segreta ha una mano di carte: in ogni turno ne giocherà una e ne pescherà una dal mazzo delle carte restanti. La carta giocata può essere dritta o ruotata di 90°. Se giocata dritta, indicherà un tratto in comune con la carta segreta, se giocata ruotata indicherà un tratto in contrasto con la carta segreta.

Se gioco Anne Bonny in verticale, vorrà dire che il personaggio misterioso è una donna? Porta il cappello? Ha a che vedere con la pirateria? O forse ha semplicemente i capelli rossi? L’immagine qui sopra mostra alcuni dei personaggi del mazzo “storia” e, come sottolinea la didascalia, ci sono molti per dividerli in gruppi.

Zuppa inglese e Similo a merenda!

Gli altri giocatori, dopo esseri consultati tra loro, dovranno scartare un certo numero di carte, a seconda del round: 1 nel primo, 2 nel secondo, poi 3, poi 4… e sul tavolo ne troveremo ancora 2 e dovrà restarne soltanto una, sempre che non sia finita prima la partita.

Sì, perché se i giocatori scartano il personaggio misterioso dal tavolo, la partita termina immediatamente: i giocatori hanno perso! Se i giocatori, invece, riescono a eliminare 11 carte su 12, lasciando sul tavolo solamente quella corretta, avranno vinto tutti!

Il gioco è molto semplice se parliamo di regole, ma se parliamo di vincere, allora “semplice” non è la parola giusta. Similo aiuta a cercare di entrare in sintonia con i propri compagni, a comunicare senza parole.

Al momento ci sono due mazzi in circolazione: fiabe e storia, ma… ma non mi ricordo se posso dire altro, quindi mi fermo qui.

Similo Vs Hall of Fame

Dopo aver letto un commento di una persona su Facebook che accusava Horrible di plagio, tanto per gradire, mi sembra doveroso fare una precisazione. Horrible Guild ha ottenuto i diritti di questo gioco da CosplaYou e ne ha fatta una versione diversa.

  • Due delle tre modalità di gioco sono state eliminate, lasciando solo quella più interessante e, diciamocelo, quella che veniva utilizzata nel 99% dei casi. Quella “alla Dixit” non era così male, ma ci avrò giocato sì e no 10 volte.
  • Il cardine del gioco sono le illustrazioni. Come ho avuto modo di dire anche a Francesco di CosplaYou all’uscita del gioco, i nomi erano al limite dell’illeggibile e i disegni, secondo me, non erano adatti al tipo di gioco. Queste illustrazioni del signor Xavier Gueniffey Durin (ovvero Naiade) sono spettacolari.
  • Accanto a ogni personaggio c’è una breve didascalia che spiega chi è, cosa utile anche dal punto di vista del gioco. Se non avete mai sentito parlare di Anne Bonny (Non avete visto Black Sails? Rimediate subito!), queste poche righe valorizzano la carta.
  • I mazzi sono divisi per tipologia. Abbiamo la storia, abbiamo le fiabe e questo rende più gestibile il gioco. C’è la possibilità di usare due mazzi diversi in una partita, ma ho trovato la cosa confusionaria, non mi ha molto convinto.

Io ero già un fan di Hall of Fame, nonostante i suoi difetti, ma quando a Modena Lorenzo mi ha mostrato uno dei nuovi mazzi, volevo rubarglielo. Sono contentissimo di avere nel cassetto del nostro Kallax i due mazzi di Similo, ci abbiamo già fatto un po’ di partite e non vedo l’ora di farci giocare mia madre, fan di Hall of Fame.

Quella che vedete è l’edizione in inglese, ma grazie a Ghenos potete giocare a Similo in italiano. Se invece siete dei Borg, probabilmente preferirete giocare ad Assimilo.

Trovate un cubo di giochi su MagicMerchant.it

Rispondi