Anteprima: Sanctorvm su Kickstarter

Anteprima: Sanctorvm su Kickstarter

Siete cresciuti con Dungeons & Dragons? Avete passato l’adolescenza davanti alla Playstation a giocare a Resident Evil? Siete impazziti per Insterstellar? In questo caso, forse, Sanctorvm potrebbe essere il gioco per voi…

Presentato da pochissimo su Kickstarter dalla casa spagnola omonima, Sanctorvm è un ibrido gioco da tavolo/gioco di ruolo da 1 a 6 giocatori (giocabile anche in solitaria, vedi più avanti), che si pone un obiettivo molto ambizioso: rendere al meglio l’esperienza di un gioco di ruolo senza costringere master e giocatori a leggere vagonate di manuali. Prima di vedere come, facciamo un po’ di introduzione.

Siamo nel XXVI secolo e la galassia di Andromeda ha invaso la Via Lattea alterandone il campo gravitazionale e distruggendola. Per scongiurare l’estinzione sono state costruite e lanciate le Cooperlay’s Child, mostruose colonie spaziali capaci di ospitare milioni di passeggeri. La colonia 401 è però scomparsa, catturata dall’oscurità dello spazio a seguito di un misterioso incidente… I giocatori dovranno impersonare “La Famiglia”, sei super-umani creati dal Dott. Rabidus per sopravvivere alle infernali creature, generate da un virus, che popolano la colonia, e al loro seguito di cultisti. 

Nella scatola:

  • Colonna sonora in vinile “The Depth”
  • Manuale con le avventure iniziali
  • Chieftain Wars Book (due avventure aggiuntive)
  • Codex Genesis (Tre volumi in PDF: Ambientazione, Libro delle specie & File Segreti)
  • 5 Moduli a doppio lato per costruire le mappe
  • 250 carte (Eventi , Strumenti & Etermanzie)
  • 12 Dadi azione
  • 1 moneta
  • 6 Miniature “Homo Superbe”
  • 6 plance giocatore e 10 plance nemico
  • 150 Segnalini (Nemici, Status, Chip, Caricatori energetici e altro)
  • 10 basette in plastica

Il gioco, nonostante ne abbia l’aspetto, non può essere categorizzato come “uno contro molti” dato che chi impersonerà l’Overlord, così come in D&D, non avrà un vero e proprio obiettivo personale ma avrà il compito di guidare i giocatori attraverso la trama e controllare i mostri. In questo senso Sanctorvm potrebbe far storcere il naso a qualcuno, ma chi ha giocato a D&D, soprattutto da master, avrà già capito di essere davanti ad un prodotto dal potenziale illimitato. Nella scatola base, infatti, non solo sarà presente il manuale con 15 scenari (della durata di 4 ore abbondanti l’uno) dall’alta rigiocabilità (essendo previsti più finali per ognuno) ma anche una serie di manuali che estenderanno la trama rendendolo un vero e proprio gioco di ruolo (questi ultimi saranno forniti in PDF, con la versione con copertina rigida acquistabile come add-on).

E le sorprese non sono finite! Perché non sarà solo la trama a farci calare nei panni dei sopravvissuti ma anche una colonna sonora in perfetto stile Retrowave (che per chi se lo stesse chiedendo è una sorta di musica elettronica anni ’80… Tipo la sigla di Stranger Things per capirci) composta da 12 brani realizzati da altrettanti autori appositamente per il gioco, e venduta anche separatamente.

Lo stile di gioco ricorda un po’ quello di Nemesis in cui i giocatori potranno fare un numero di azioni dettato non dalle carte ma dai dadi (12 per l’esattezza) sviluppando il loro personaggio grazie alla modalità campagna. In questo senso il gioco presenta anche la modalità “Missioni” in cui non sarà necessario avere un Master… scusate… un Overlord (quindi sarà giocabile anche in singolo) e la durata sarà di circa un’ora a missione.

Attualmente il gioco è disponibile in spagnolo e inglese ma gli sviluppatori hanno già annunciato che se raggiungeranno i 100.000 euro renderanno disponibili anche l’italiano, il francese ed il tedesco.

Pensieri finali

Sanctorvm è un gioco dedicato a chi ama la fantascienza e cerca più di un gioco in scatola da intavolare sporadicamente. Mi sento di consigliarlo a chi ha un gruppo di gioco stabile, con il quale affrontare la campagna, e a chi ha voglia di leggere i manuali per creare nuove avventure. Chi, infatti, avrà voglia di farlo potrà allungare la longevità del gioco in maniera indefinita rendendolo un investimento non fine a sé stesso. Chi non è così fortunato da essere in un gruppo, a causa ad esempio della mancanza di tempo, potrebbe trovare la modalità “missioni” un po’ troppo limitata e non si godrebbe appieno le enormi potenzialità del gioco.

Veniamo ai costi. La scatola base (con tanto di colonna sonora in vinile) è disponibile a 70 € per gli early bird (limitati a 500 copie) altrimenti 80€. Chi volesse fare, invece, un pledge di gruppo potrà portarsi a casa 6 copie del gioco a 420 € (che il mio dottorato in Fisica Teorica mi permette di tradurre in 70€ a testa) a cui bisognerà aggiungere la spedizione stimata tra i 22 ed i 27 € (che visto il peso non stupisce).

 

Se cercate il link alla campagna Kickstarter lo trovate qui mentre se volete farvi un giro tra i manuali di D&D per scoprire da dove tutto è iniziato potrete, come sempre, trovarli su MagicMerchant.it

Lorenzo "Laguna" Gentile

Ultimi articoli

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: