Geek.pizza

Cowabunga!

ISS Vanguard, novità Kickstarter? No, Gamefound!

ISS Vanguard, novità Kickstarter? No, Gamefound!

Dopo grandissimi titoli di successo Awaken Realms lancia un nuovo progetto, ma questa volta sul nuovo portale di crowdfunding Gamefound: ecco a voi ISS Vanguard!


Il background di questo nuovo progetto, curato da uno dei migliori scrittori polacchi del genere fantasy Krzysztof Piskorski, ci porterà nel bel mezzo di un’epica ambientazione spaziale con scelte difficili, scoperte inimmaginabili e alleati improbabili.

ISS Vanguard è quindi un gioco di esplorazione spaziale, sostanzialmente una campagna sci-fi narrativa fino a 4 giocatori e totalmente cooperativa. La trama, infatti, è incentrata sulla scoperta di un tratto comune nel DNA di tutti gli esseri viventi che sembrerebbe indicare una coordinata spaziale. Tale luogo nella galassia, rinominato come “le coordinate di Dio”, e la scoperta di un relitto alieno sulla Terra, con a bordo un motore unico per il viaggio interstellare, hanno innescato su tutto il globo un progetto coordinato per questa nuova corsa allo spazio. La tecnologia aliena per il viaggio non è replicabile e la ISS Vanguard, la nave che monta questo sistema, è l’unica chance per ottenere tutte le risposte ad ora sconosciute. Ed è qui che inizia l’avventura!

I preparativi per la prima e unica missione multigenerazionale dell’umanità hanno richiesto decenni e sono stati molto meticolosi. Per evitare che l’equipaggio si divida in fazioni antagoniste, è stato creato un sistema di quattro sezioni, ognuna con il proprio compito ma tutte con un obiettivo comune. I giocatori controlleranno così 4 diverse caratteristiche asimmetriche a bordo della ISS Vanguard: Sicurezza, Ricognizione, Scienza, Ingegneria. Il gameplay si baserà fondamentalmente sulla scoperta di nuovi pianeti e segreti e sulla gestione della nave tra le varie missioni, con cui sarà possibile reclutare nuovi membri dell’equipaggio, ricercare materiali, produrre nuove attrezzature, lander e moduli navali. Ad aspettare i giocatori ci saranno molte storie epiche ricche di decisioni difficili, sacrifici e delle inevitabili conseguenze dovute a tutto ciò!

Quali sistemi e pianeti sarà possibile visitare? Quali tecnologie raggiungeremo? Quali percorsi di ricerca potranno fare al caso nostro? Quale mezzo da sbarco dovremo costruire e potenziare? Quali saranno le culture aliene ad aspettarci? Quali membri dell’equipaggio saranno più indicati per determinate missioni?

La missione della ISS Vanguard spingerà l’umanità verso un nuovo futuro o scomparirà semplicemente senza lasciare traccia nell’immensa oscurità dello spazio?

Nel gioco le risposte a queste domande saranno rappresentate da un componente unico: un raccoglitore di carte con moltissimi divisori e pagine. In altre parole, un diario di bordo! Ma non solo. Questo raccoglitore fungerà da manuale e permetterà di apprendere le regole in una maniera molto intuitiva attraverso l’utilizzo di numerose immagini, permetterà anche di effettuare i salvataggi delle campagne di gioco, di prendere decisioni tra una missione e l’altra e di avere un riepilogo delle scoperte e delle tecnologie raggiunte.

I pianeti visitati saranno quindi rappresentati da una sorta di “libro” il quale, a coppie di pagine aperte, mostrerà uno scenario planetario, delle zone numerate dove piazzare carte di vario tipo e dei collegamenti fra di esse. Piazzando i personaggi su una di queste zone avremo poi la possibilità di gestire le azioni e i vari test utilizzando le carte presenti nella nostra mano e attraverso i risultati ottenuti con i dadi personalizzati. Fondamentale sarà imparare il più possibile su ciò che circonda i personaggi, provando così a completare la missione.  

Finita l’esplorazione, si tornerà sulla ISS Vanguard prendendo tutte la carte del pianeta e mettendole in ordine nella pagina relativa all’interno del diario di bordo. Se mai torneremo sullo stesso pianeta in una prossima esplorazione, lo troveremo come l’abbiamo lasciato!

Ogni missione sarà costituita da una sessione di 1-2 ore di pura esplorazione. Il numero di missioni a cui partecipare sarà una scelta del giocatore, anche se sarà necessario ottenere risultati in molti pianeti diversi per progredire con la storia.

Siete un po’ curiosi su questo nuovo progetto? Andate a dare un’occhiata alla campagna di finanziamento!

E non dimenticate di iscrivervi al gruppo Facebook italiano per rimanere sempre aggiornati e scambiarsi qualche parere!

Ringrazio la pagina Faceboook Boardgamers Assemble per la collaborazione per questo articolo.

Matteo Mariella

Ingegnere energetico, coltiva diversi passioni, tra le quali il piano, la palestra, la lettura e, ovviamente, i giochi da tavolo.

Ultimi articoli

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: