Geek.pizza

Cowabunga!

Asmodee acquisisce il gruppo Plan B Games

Asmodee acquisisce il gruppo Plan B Games

Asmodee non cessa di “fare spesa” e acquisisce il gruppo Plan B Games, ovvero gli editori di Azul e Century

Partiamo dal comunicato stampa:

Asmodee, uno dei leader mondiali nella pubblicazione e distribuzione di giochi da tavolo, annuncia l’acquisizione del gruppo Plan B Games, un punto di riferimento nel settore dei giochi da tavolo.

Fondato nel 2016 da Sophie Gravel, con 18 dipendenti in Canada e Germania, il gruppo gestisce 4 editori di giochi di fama internazionale: Next Move, Plan B Games, Pretzel Games e Eggertspiele. Il gruppo pubblica titoli di successo che hanno vinto o sono stati nominati per i migliori premi del settore, tra cui Spiel des Jahres e Kennerspiel des Jahres.

Ma cosa era successo nel 2016?

Nel 2016, sempre Asmodee aveva acquisito Z-Man Games, la cui presidente era Sophie Gravel. Sì, esattamente il nome che avete letto qualche riga sopra. Gravel aveva un piano B per il suo futuro, che non passava per Asmodee. Nasceva così Plan B Games, che portava in sé Pretzel Games, un pezzo di Z-Man Games non acquisito da Asmodee (Flick ‘em Up, Junk Art).

Plan B inaugurava le sue attività con il botto, annunciando Century – La via delle spezie. Non so se ve lo ricordate, ma si sapeva pochissimo di questo gioco, eppure l’aspettativa era alle stelle. L’autore Emerson Matsuuchi era stato ospite di Asmodee Italia a Play, l’unica copia di Century era inavvicinabile e io ero riuscito solamente a chiacchierare un po’ con Matsuuchi, allora quasi sconosciuto.

Century nasceva come trilogia di giochi da tavolo, una cosa abbastanza strana per l’epoca, e Matsuuchi era stato molto schietto: non abbiamo idea di come fare, ma abbiamo il tempo di pensarci e fare un bel lavoro. Il tempo gli ha dato ragione, la trilogia ha un sacco di fan e io sono uno dei pochissimi che ha fatto una sola partita a uno dei tre Century (non mi ha particolarmente impressionato, ma non mi è sembrato malaccio). Se volete saperne di più, Chiara vi ha parlato di Meraviglie orientali, il secondo capitolo e di Dalle sabbie al mare, ovvero la sua combinazione con il primo.

Nel tempo il gruppo Plan B si è arricchito di nuovi marchi: Eggert Spiele (Camel Up, Coimbra, Great Western Trail) e Next Move (Azul, Reef), ma ieri il piano B è diventato un piano C, con la vendita ad Asmodee.

Leggendo le dichiarazioni (che sono un po’ le solite frasi di circostanza), pare che Gravel rimanga al suo posto, ma sotto un nuovo vessillo.

Le conseguenze per l’Italia? Sicuramente non positive per Ghenos, che tanto ha investito in Azul, mentre cambia molto poco per i giocatori e sicuramente non in peggio, dato che finalmente rivedremo sugli scaffali Great Western Trail, nella sua nuova veste.

Aggiornamento: Great Western Trail verrà portato in Italia da Ghenos Games, in virtù di accordi pre esistenti. Questa immagine era inclusa nel press kit di Asmodee ma in nessun modo il comunicato faceva riferimento a Great Western Trail, la mia deduzione è stata errata, chiedo venia agli interessati.

Potete portare vacche e pecore in giro per il globo, dalle Americhe alla Nuova Zelanda con un click su MagicMerchant.it

Francesco "The Doctor"

Fondatore di Geek.pizza è stato per anni amministratore di Italiansubs con il nick di zefram cochrane prima di partire per strani e nuovi mondi. Tecnico informatico e traduttore, ama i telefilm, i giochi da tavolo e la pizza.

Ultimi articoli

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: