Geek.pizza

Cowabunga!

GiochiamoinItalia: Associazione LarioLudens

GiochiamoinItalia: Associazione LarioLudens

Ci sono molte realtà che si occupano di giochi da tavolo nel nostro paese: associazioni, i ludo pub e gruppi indipendenti. In questa rubrica cerchiamo di presentarne il più possibile. Oggi siamo a LECCO!

Come di consueto, ringraziamo innanzitutto i responsabili dell’Associazione LarioLudens che ci hanno mandato il materiale per compilare questo articolo. Speriamo di riuscire a dar loro la giusta visibilità.

Un’associazione, una storia

Lario Ludens nasce ufficialmente nel 2014 dall’idea di cinque amici che nella vita fanno le cose più diverse, ma che amano il gioco (da tavolo e di ruolo, ma senza disdegnare quello digitale). Dopo anni passati a riunirsi privatamente, è arrivata la scelta di uscire dal proverbiale seminterrato “nerd” per promuovere pubblicamente la cultura ludica nell’apparentemente fin troppo “serioso” territorio lariano. Alla soglia dei trent’anni è forse il nostro modo di “crescere” senza rinunciare alla dimensione del gioco.

Una volta fondata formalmente l’associazione, sono partite le interfacce con le realtà del territorio e le istituzioni locali, per capire quali spazi e quali possibilità di espansione potesse avere la nostra associazione e per ottenere i “numeri” per portare la promozione della cultura ludica all’attenzione delle amministrazioni locali. Negli anni abbiamo raggiunto alcune decine di soci e diverse decine di simpatizzanti e frequentatori occasionali, abbiamo organizzato diversi eventi e partecipato a molti altri.

Lario Ludens a Modena Play

Possiamo dire, con una certa dose di orgoglio, che oggi l’associazione è piuttosto conosciuta sul territorio, e nonostante la pandemia abbia frenato la nostra crescita anche ora continuano ad arrivare nuove persone curiose di entrare in questo bellissimo mondo: noi ovviamente siamo sempre pronti ad accompagnarle!

Lario Ludens e la Gilda dei Giocatori in web radio, per parlare della nostra passione ovviamente!

Le attività

Lario Ludens ha una serata fissa al mercoledì sera in cui si pratica il gioco libero: non c’è nessuna attività organizzata fissa, e i giocatori possono prendere liberamente uno dei titoli di proprietà dell’associazione e intavolarlo, chiedendo aiuto per la spiegazione delle regole, in caso di necessità, a uno dei soci presenti alla serata.

I giocatori portano abitualmente anche titoli in loro possesso. La partecipazione è totalmente libera, ma dato che non è immediato trovare l’ubicazione delle sale a noi dedicate, è molto gradito un avviso preventivo via Instagram o Facebook, così da allertare i soci che potranno guidare i nuovi arrivi sulla strada giusta. L’associazione si riunisce anche al sabato pomeriggio, ma con cadenza leggermente meno regolare.

A sinistra: Il presidente di Lario Ludens illustra “Bicchierini Sprint” ad alcuni bambini durante la Notte Bianca di Lecco nella Biblioteca Comunale. A destra: lo stand di Lario Ludens alla Notte Bianca di Lecco nella Biblioteca Comunale

Il tesseramento all’associazione è totalmente facoltativo, e dà diritto a un sistema di sconti su alcuni siti di distribuzione online di giochi da tavolo, alla possibilità di usufruire di un account premium su un sito di giochi da tavolo online e alla possibilità di portare a casa in prestito i giochi di proprietà di Lario Ludens. Questi vantaggi si aggiungono allo status di socio tesserato Lario Ludens, che ottiene diritto di voto nelle assemblee associative, può scegliere i giochi da acquistare periodicamente per la ludoteca dell’associazione, può usufruire di sconti negli eventi organizzati dall’associazione… insomma: la tessera vale molto più del suo costo effettivo!

La presenza nel mondo ludico

  • Lario Ludens ha accompagnato per tutte le sue tre edizioni il Brianza Comics, allestendo l’unica area di gioco (da tavolo e di ruolo) libero all’interno della manifestazione. Insieme a un’altra associazione del territorio (la Gilda dei Giocatori di Erba), abbiamo gestito una ventina di tavoli in cui, per tutta la durata della manifestazione, numerose famiglie o gamers più o meno accaniti hanno potuto provare giochi in scatola di ogni genere, e anche alcune brevi demo di giochi di ruolo.
  • Prima che la pandemia scombinasse i nostri piani, ogni anno veniva organizzato LaRUOLudens, un evento a tema giochi di ruolo in cui i master potevano proporre due sessioni (una al mattino e una alla sera) ai giocatori iscritti all’evento. Il tutto ovviamente accompagnato da abbondante junk food!
  • Lario Ludens ha partecipato e partecipa a numerosi progetti contro il gioco d’azzardo nelle scuole, mostrando attivamente i pericoli insiti in questa attività e proponendo ai ragazzi una valida alternativa, che noi amiamo definire “il gioco intelligente”.
  • L’associazione partecipa frequentemente agli eventi del comune di Lecco: in più di un’occasione siamo stati chiamati ad accompagnare feste in piazza, notti bianche, eventi vari, e ovviamente abbiamo sempre accettato con il solito entusiasmo e voglia di divertirci e di divertire!
  • Lario Ludens ha anche organizzato diverse serate di gioco libero in alcuni bar, pub e circoli arci che ci hanno contattato.
  • Ogni anno, verso Natale, Lario Ludens organizza una giornata intera di gioco libero accompagnata da alcuni giochi organizzati (quiz ecc.) e un’asta di giochi usati, il tutto condito da abbondanti dolci natalizi, per farsi gli auguri divertendosi! 😊
Una parte dello stand Lario Ludens – Gilda dei Giocatori al Brianza Comics

Quanto è visibile

Lario Ludens è maggiormente attivo su Instagram, dove potete trovare quasi ogni giovedì un post sui titoli giocati la sera precedente.

L’associazione ha anche un sito (https://larioludens.it/) in cui si possono trovare molte informazioni, la lista dei giochi in possesso della ludoteca, notizie sugli ultimi eventi ecc.

Info e contatti

Lario Ludens non ha, purtroppo, una sede “di proprietà” attualmente, ma si appoggia ad altre realtà del territorio. La serata associativa ufficiale è il mercoledì sera dalle 20.30 in poi, nelle sale dell’oratorio dei Frati Cappuccini in Piazza Cappuccini 6 a Lecco.

I soci solitamente si trovano anche il sabato pomeriggio al Circolo Arci di Calolziocorte, ma dato che la presenza e gli orari non sono garantiti, raccomandiamo di avvisarci prima qualora voleste partecipare, per evitare inconvenienti.

Per avvisare della vostra presenza o fare domande di qualsiasi genere, scriveteci pure su Instagram o cercate i contatti sul nostro sito!

La “TOP 9” dei titoli più giocati o preferiti

  • Between two castles of mad king Ludwig
  • 7 wonders
  • Tumbling Dice
  • Betrayal at the house on the hill
  • Root
  • Le rovine perdute di Arnak
  • Terraforming Mars
  • Kingdom Death Monster
  • Il grande Dalmuti

UN TITOLO che non abbiamo ma che vorremmo tantissimo avere?

Rinunciamo al titolo e puntiamo in alto: vogliamo una sede tutta nostra!!! 😀 (e noi di Geek.pizza speriamo che ciò avvenga davvero presto!)



Se volete essere anche voi una tappa di questo nostro viaggio virtuale nel mondo ludico italiano, potete scriverci a luca.canese@geek.pizza

Luca "il ludografico"

Il Ludografico (all'anagrafe Luca Canese) è un graphic designer e modellista, con una passione smodata per i giochi da tavolo, i libri, la storia antica, i boschi, gli orsi, gli unicorni, i giochi di Ryan Laukat, le opere di Paolo Chiari e i libri pop-up di Robert Sabuda. Scrive articoli bizzarri su vari aspetti del mondo dei GdT, realizza recensioni grafiche (le Ludografiche) dei giochi che ha provato, crea giochi sotto l'egida della LuxLu GD (con il suo collega Luigi Maini), lavora come grafico freelance per le aziende e agenzie, collabora con lo studio Labmasu come progettista di organizers per giochi da tavolo e, in passato, con la 4Grounds per la progettazione di navi di legno. E trova pure il tempo per giocare e badare alla sua casa. Consumato (e a volte scostumato) master e giocatore di GdR, passa da Eberron agli oscuri miti lovecraftiani con nonchalance, mentre la sua casa è invasa (oltre che da libri fantasy, di illustrazioni, di storia, Funko Pop e altre cose strane) da miniature dipinte e non dei più svariati giochi.

Ultimi articoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *