Tutto ciò che sappiamo su Rogue One: A Star Wars Story

Siete curiosi di sapere ogni spoiler su Rogue One? Questo è il posto giusto per voi, il contenuto verrà aggiornato ogni volta che scopriremo qualcosa di nuovo. Cliccate a vostro rischio e pericolo!

Dopo il successo dell’articolo che riassumeva tutto ciò che sapevamo su Episodio VII, realizzato assieme agli amici di Star Wars Fans Italia, eccoci con quello su Rogue One, perché il 16 dicembre è dietro l’angolo.

Per rimanere aggiornati sul mondo di Star Wars quindi, se non l’avete ancora fatto, vi consiglio caldamente di iscrivervi al gruppo Star Wars Fans Italia e a mettere un “Mi piace” sulla pagina di Geek.pizza.

Star Wars: Rogue One L to R: Actors Riz Ahmed, Diego Luna, Felicity Jones, Jiang Wen and Donnie Yen Photo Credit: Jonathan Olley ©Lucasfilm 2016

I personaggi

Felicity Jones è Jyn Erso. Vive da sola sin dall’età di 15 anni ed è nota alla giustizia imperiale per aver violato un consistente numero di leggi.

Episodio VII si svolge 35 anni dopo Rogue One. Rey in Episodio VII ha 19 anni. Se qualcuno si sta chiedendo se Rey potrebbe essere figlia di Jyn Erso la risposta è: tecnicamente sì.

Mad Mikkelsen è Galen Erso, padre di Jyn e, pare, uno dei principali progettisti della Morte Nera. Erso si rende conto che è stato un errore partecipare alla costruzione di quest’arma e allerta la Ribellione, dando sostanzialmente inizio alla storia del film.

Vedremo Mon Mothma, è lei a parlare con Jyn nel trailer. Ex senatrice e leader dell’Alleanza Ribelle, Mon Mothma è la persona che ci informa che “molti bothan sono morti per darci queste informazioni” in Episodio VI. Si tratta della seconda Morte Nera, i protagonisti di Rogue One rubano i piani della prima.

Mon Mothma avrebbe dovuto comparire anche in Episodio III ma la scena è stata tagliata e si vede solo nei contenuti extra del DVD ma è confermato che è Genevieve O’Reilly, la stessa attrice, a interpretare la Mon Mothma che abbiamo visto nel trailer.

Diego Luna: è Cassian Andor, ufficiale dell’Alleanza Ribelle. Parrebbe il Poe Dameron della situazione. Appare tanto posato quanto Jyn appare scavezzacollo, sembra l’uomo di fiducia di Mon Mothma.

Rogue One borsone 06Ben Mendelson è il direttore Krennic, direttore militare dell’Impero, con il compito di difendere l’Impero Galattico dai Ribelli. Una delle figure più interessanti del film, probabilmente destinata a rappresentare la minaccia principale alla squadra dei ribelli.

Alan Tudyk interpreta un personaggio digitale, si tratta di  K-2S0, un droide imperiale che però fa squadra con i ribelli, nel trailer lo vediamo correre assieme a Luna e Jones.

Donnie Yen è Chirrut, parrebbe essere cieco, sa usare il bastone per combattere in modo magistrale e viene definito un guerriero dalle doti spirituali.

Jiang Wen è Baze, un assassino che offre i suoi servizi al miglior offerente, è amico di Chirrut, ma ha uno stile di vita opposto, non ha fiducia nella Forza.

Forest Whitaker è Saw Gerrera. Gerrera non fa parte dell’Alleanza Ribelle né dell’Impero. Durante le Guerre dei Cloni, Saw ha combattuto al fianco della sorella Steela contro la Confederazione dei Sistemi Indipendenti. Richiesto l’aiuto del Consiglio Jedi, Saw Gerrera fa la conoscenza di Obi-Wan Kenobi, Anakin Skywalker, Ahsoka Tano e Rex. Gerrera è uno strenuo oppositore del nuovo Impero.

Ha l’aria di uno che ha visto più cose di quelle che avrebbe voluto vedere e mette in guardia Jyn. Combattere cambia la persona che sei.

Di lui sappiamo che dovrebbe avere una gamba artificiale e usare un bastone per camminare.

Riz Ahmed è Bodhi, un soldato ribelle, non sappiamo altro su di lui.

Pao e Bistan sono due alieni, guerrieri, di loro si sa solo il nome.

Darth Vader e Palpatine. Nel trailer vediamo due guardie imperiali e una figura ammantata di nero. Chi sarà? Probabilmente nessuno dei due, noi puntiamo più sul personaggio di Mads Mikkelsen. Sappiamo però che sarà presente anche Vader.

Geografia e tecnologie

rogue-one-helmetsLa Morte Nera: vedremo costruire l’arma di distruzione più temibile della Galassia, se vi sembra sia una luna… beh, quella non è una luna.

Gli AT-ACT. Non sono gli stessi mezzi che abbiamo visto nella trilogia classica, si tratta dei modelli visti invece in Star Wars Rebels (avete presente quando incontriamo per la prima volta Rex?).

Yavin 4, quando nel trailer suona l’allarme ci troviamo su Yavin 4, il pianeta che il Grand Moff Tarkin e Darth Vader non sono riusciti a distruggere.

Scarif è un pianeta tropicale sul quale l’Impero ha costruito strutture militari e cantieri per realizzare le proprie navi e la Morte Nera. A difesa del pianeta, l’Impero ha realizzato una stazione orbitante di attracco in grado di ospitare diverse Star Destroyer e un deflettore planetario.

L’Alleanza Ribelle ha un nuovo logo, una via di mezzo tra quello di Sabine in Star Wars Rebels e quello classico di Star Wars, ne vedete una foto sopra. Una bella idea che fa da cerniera tra la serie animata ed Episodio IV.

Nel film compariranno i classici stormtrooper, affiancati dai sand trooper e death trooper, ne vedete gli elmetti nella foto.

Per la prima volta si farà un certo uso dei flashback in un film di Star Wars, l’ha rivelato Mikkelsen ancor prima che lo vedessimo nel trailer.

Rispondi