La saga di Star Trek premiata con un Emmy Award onorario

A ritirare l’Emmy onorario per Star Trek, sono saliti sul palco William Shatner, Walter Koenig, LeVar Burton, Terry Farrell, Jeri Ryan, Linda Park, Sonequa Martin-Green ed Alex Kurtzman.

Lo scorso 8 settembre 2018 si è svolta la prima delle due serate dedicate all’assegnazione degli Emmy Award, in particolare quella per le Creative Arts (ovvero i premi che si assegnano alle categorie più tecniche).

Sfortunatamente Star Trek: Discovery non ha vinto nessuno dei due premi per i quali era in lizza (Miglior trucco prostetico e Miglior editing sonoro), ma il franchise è stato comunque celebrato con un importante premio assegnato alla saga nella sua interezza.

Un bel regalo per il 52° anniversario della messa in onda del primo episodio, trasmesso l’8 settembre 1966!

Star Trek vince il Governors Award

Quest’anno la Television Academy ha deciso di assegnare alla saga di Star Trek il suo prestigioso Governors Award.

Sul palco, per ritirare il premio, ha sfilato una vera e propria parata di stelle: William Shatner (Kirk) e Walter Koenig (Chekov) per rappresentare Star Trek: La Serie Classica; LeVar Burton (La Forge) come rappresentante di Star Trek: The Next Generation, Terry Farrell (Jadzia Dax) per Star Trek: Deep Space Nine, Jeri Ryan (7 di 9) per Star Trek: Voyager, Linda Park (Hoshi Sato) per Star Trek: Enterprise ed infine Sonequa Martin-Green come volto di Star Trek: Discovery.

Accompagnava il gruppo il co-creatore di Discovery e nuovo “ammiraglio” di tutto il franchise Alex Kurtzman, con un Kelpiano ed un Klingon (versione Discovery) a fargli da scorta.

L’assegnazione del premio (che potete ammirare sul sito ufficiale degli Emmy) è stata preceduta dalla proiezione di una clip, comprendente varie scene tratte da tutte le serie di Star Trek. Deadline riporta le parole di Bill Nye, che consegnando il premio ha dichiarato:

Potrà anche essere nato come un semplice show d’intrattenimento, ma ha cambiato il mondo… e credo che lo abbia cambiato in meglio.

William Shatner, accolto da una standing ovation, guidava la delegazione di star intervenute per ricevere il premio. Insieme a lui, sul palco, anche dozzine di addetti ai lavori attualmente impegnati in Star Trek.

Il Capitano Kirk originale ha quindi ringraziato solennemente:

Accetto questo premio in nome di tutti gli artisti che hanno reso questa serie un grande successo. Grazie mille. 52 anni, che regalo bellissimo. Vi siamo tutti molto grati… Star Trek ha resistito tanto perché rappresenta un’idea, una di quelle idee che è più grande della somma delle sue parti… osserviamo e cerchiamo di raggiungere la parte migliore di noi stessi… Star Trek rappresenta un fenomeno culturale ed accetto questo premio con grande onore.

Deadline ha anche raccolto alcune dichiarazioni rilasciate dai veterani di Star Trek presenti alla cerimonia:

Ha lasciato il segno perché trattavamo argomenti di attualità, dai contenuti socio-politici,” ha spiegato Koening – interprete dello storico Signor Chekov – sostenendo che è il motivo per cui ha successo ancora oggi.

Burton aggiunge: “Sta tutto nella bontà della narrazione.”

“Ci preoccupiamo ancora di come vivere insieme, in pace, e di come affrontare questa esperienza in modo proficuo e gioioso” prosegue Koenig, “Ci affliggono ancora gli stessi problemi che avevamo negli anni ’60.”

Il nuovo membro della flotta, Sonequa Martin-Green, spera che Discovery renda giustizia al franchise e lo faccia crescere ancora di più: “Per noi era molto importante rinnovare [l’eredità della serie], ma preservare allo stesso tempo una nostra precisa identità“.

Kurtzman aggiunge che Star Trek: “Ha rappresentato a lungo un faro di speranza per molte persone: in tempi duri come questi, abbiamo bisogno di quella speranza.”

TOS, TNG, Ds9, Voy, ENT, DSC, Serie Classica, The Next Generation, Deep Space Nine, Voyager, Enterprise, Discovery, William Shatner, Kirk, Walter Koenig, Chekov, LeVar Burton, La Forge, Terry Farrell, Jadzia Dax, Jeri Ryan, 7 di 9, Linda Park, Hoshi, Sonequa Martin-Green, Michael Burnham, Alex Kurtzman, Emmy, Alex Kurtzman, Eventi, TG TREK Star Trek News Novità Notizie

“USS Callister” porta a casa ben 3 Emmy

La pressante campagna promozionale avviata da CBS per sponsorizzare le candidature di Star Trek: Discovery agli Emmy, purtroppo non ha prodotto i risultati sperati: la serie è stata nominata in due sole categorie tecniche – Miglior trucco prostetico e Miglior editing sonoro – cedendo i premi rispettivamente a Game of Thrones e Stranger Things.

Se può essere di qualche consolazione, c’è comunque uno show largamente ispirato a Star Trek che si è aggiudicato ben 3 Emmy: parliamo dell’episodio di Black Mirror (Netflix) intitolato ‘USS Callister‘, che ha vinto un premio (fra gli altri) nella categoria Miglior film TV.

USS Callister‘ ha ottenuto in tutto 7 nomination e potrebbe ancora ottenere qualche vittoria nella seconda cerimonia di assegnazione degli Emmy Award, che si terrà il 17 settembre.

Per la lista completa dei vincitori, potete recarvi su Emmys.com.

Per restare aggiornati su tutto ciò che riguarda l’universo di Star Trek, tenete d’occhio il blog TG TREK

Rispondi