Anteprima – Wendake: New Allies

Oggi vi parlo di New Allies, l’espansione di Wendake, in uscita a Essen 2018: ci sono nuovi alleati in vista per la vostra tribù dei Grandi Laghi.

Il tema di questa espansione è la presenza degli Europei nei territori dei Grandi Laghi durante il periodo della guerra dei 7 anni. Potrete stringere (e tradire) alleanze con i soldati Francesi e Inglesi, per commerciare o combattere insieme a loro.

Questo recita la bozza di regolamento che mi ha fornito Placentia Games \ Post Scriptum e la cosa si fa piuttosto interessante, perché Wendake fa dell’ambientazione un suo punto forte, in quanto l’autore, Danilo Sabia è un grande appassionato di nativi nordamericani. In questa espansione vengono introdotti nuovi aspetti storici (più o meno accurati, è pur sempre un gioco da tavolo e non un documentario), che generano dinamiche differenti per ottenere punti.

Il gioco uscirà a Essen 2018, va da sé che le immagini che vedrete si riferiscono a un prototipo, non sono i materiali definitivi.

Nella scatola

La scatola contiene una nuova plancia componibile, tessere tartaruga aggiuntive, tessere “lago non usabile”, 10 nuove tessere azione, 8 pattuglie + 1 nave per fazione (francese, inglese), 20 risorse fucile (sì, sagomate anche queste), 4 nuovi dischi tribù, 39 carte turno e un foglio di adesivi. Chiudono la dotazione 16 carte evento e 3 gettoni turno fantasma per le partite in solitario.

Tra gli adesivi troviamo quelli per correggere l’errore di posizionamento della bandiera sulla plancia da tre giocatori. L’errore non ha mai impedito a nessuno di giocare a Wendake, ma c’è ed è apprezzabile che venga posto rimedio.

La partita

La partita ha un setup leggermente diverso, grazie a tracciati allungati (arrivano fino a 35 punti), il mazzo di carte turno, nuove tessere tartaruga e nuove tessere azione.

Non ho avuto modo di giocarci, ma a provare Wendake: New Allies per Geek.pizza c’era la nostra Chiara, che ha integrato questo articolo, forte della partita di prova supervisionata da Danilo Sabia in persona.

Il nuovo tabellone – Prototipo – Materiali non definitivi

Le alleanze

Il cuore dell’espansione sono le alleanze, altrimenti non si chiamerebbe “Nuovi alleati”, alleanze che sfrutteremo con le carte turno, ma anche con alcune nuove tessere azione avanzata.

L’azione alleanza è legata alla presenza di una bandiera francese o inglese sulla carta \ tessera. Una volta intrapresa questa azione ci si sposta su un nuovo tracciato, delle alleanze, appunto, verso la corrispondente bandiera. In Wendake non è importante mantenere alleanze durature, quanto far sopravvivere la propria tribù, potrete quindi tradire le alleanze fatte per ottenere più punti e avanzare sui tracciati punteggio delle due fazioni. Ai medesimi indicatori di punteggio del gioco base, verranno assegnate casualmente la bandiera francese e inglese, alle quali potremo decidere di rimanere sempre fedeli, o di tradire nel corso della partita. Rimanere fedeli, fino al valore 5 (il massimo) e oltre, ci permetterà di progredire di un punto alla volta, su uno dei due indicatori di punteggio della fazione corrispondente. Optando invece per il tradimento, verremo catapultati direttamente al valore 1 della fazione avversaria, ma otterremo in cambio un ammontare di punti pari alla posizione in cui ci trovavamo. Una meccanica interessante che, se sfruttata a dovere, permette di giocare d’astuzia, e recuperare punti nei tracciati in cui facciamo più fatica tramite l’azione bandiera.

L’azione alleanza si declina in tre modi:

  1. Commerciare con le navi europee: in gioco ci sono una nave francese e una inglese, chi ha più canoe nel lago in cui si trova la nave con cui vi alleate, può scambiare pelli per fucili, in un numero massimo pari al valore attuale sul tracciato alleanze.
  2. Sfruttare le pattuglie europee: aggiungete sul tabellone due pattuglie alleate, più sarà salda la vostra alleanza con quella nazione, più si potranno muovere tra i territori e aiutarvi a spaventare le sentinelle nemiche, ma queste torneranno al villaggio di partenza e non nella lunga casa come nel caso dei combattimenti.
  3. Spendere un fucile per ottenere un punto vittoria associato alla nazione con cui siete alleati.

 Carte turno

Oltre a questo, la cosa che balza di più agli occhi è che l’indicatore azione che si usa per l’ordine di turno successivo non va più necessariamente nel primo spazio libero, ma è possibile scegliere un qualsiasi spazio sotto cui sia presente una carta turno. Meglio giocare per primi, oppure ottenere una certa carta?

Queste carte hanno due parti: in quella superiore c’è un effetto una tantum, da attivarsi nel momento in cui si acquisisce la carta stessa, in quella inferiore un effetto secondario. Le carte più potenti vengono scartate dopo l’utilizzo, quelle meno potenti possono essere utilizzate ogni turno, ma dovrete pagare (di solito un fucile) per farlo.

A partire dal quarto turno, si utilizzerà un secondo mazzo di carte turno, un po’ come avviene con le tessere azione avanzata.

Queste carte riportano bonus che cambieranno, talvolta radicalmente, la vostra partita, ve ne riporto alcuni esempi:

  • Durante la fase b. dell’azione Commercio, puoi spendere un Fucile per utilizzare i Castori al posto delle Risorse per pagare la tessera. Ciascun Castoro può sostituire una Risorsa di qualsiasi tipo, senza limitazioni.
  • In qualsiasi momento del tuo turno, puoi spendere 1 Fucile per scegliere una carta maschera dal mazzo (non dagli scarti) e aggiungerla alla tua mano.

E questa, che proprio non mi aspettavo:

  • Quando scegli l’opzione 1.A Effettuare un’Azione per la terza volta durante l’anno, puoi spendere 1 Fucile + 1 Risorsa per mettere l’Indicatore Tribù non in linea coi primi 2.

Altre modifiche

  • Azione militare: ci sono tartarughe anche per i fucili, oltre a quelle relative a donne, cacciatori e canoe.
  • Tessere alleanza: la fazione a cui allearsi non è quella indicata dalla tessera, ma quella indicata dal proprio disco alleanza in quel momento, quindi può cambiare nel corso della partita.
  • Solitario: non si usano le regole di questa espansione nella modalità solitario, ma sono stati introdotti gli eventi e la modalità estrema. Nuovo pane per i denti per chi ama sfidare il “fantasma”.

Confesso che ho giocato poco a Wendake, molto meno di quanto avrei voluto, quantomeno. I titoli di Placentia Games non possono essere intavolati con giocatori neofiti, richiedono tempo e spazio sul tavolo, ma ogni volta che finisco una partita a Wendake e mi sono scervellato per fare più combo possibili negli ultimi due turni, che abbia vinto o abbia perso, ho una sensazione di soddisfazione. Prenderò questa espansione? Sì, sicuramente, e non solo perché ho tutti i giochi (tranne Florenza: The Card Game) usciti sotto il vessillo di Placentia, non solo perché la copertina del buon Alan d’Amico forma un unico disegno con quella del gioco base, ma perché Wendake è un gioco di cui si parla sempre benissimo e voglio proprio vedere se l’esperienza con l’espansione sarà migliorata.

Ah e ci sono i fucilini sagomati!

Sensazioni

L’espansione, nonostante l’apparenza, introduce davvero tanta carne al fuoco, tant’è che nei primi momenti non sarà facile gestire anche i nuovi elementi, e produrre comunque un buon motore con il gioco di base. Una volta ingranato, comunque, tutto procede e risulta evidente quanto le combo siano anche qui la chiave per il successo. La nuova risorsa dei fucili diventa essenziale per sfruttare le nuove carte azione, che introducono bonus davvero fortissimi se usati con giudizio. Spesso ottenere quella determinata carta, con la bandiera che vi serve o il bonus migliore per voi, sarà molto più importante dell’ordine di turno. La meccanica della maggioranza che coinvolge i laghi, dona un senso al piazzamento delle canoe. Nonostante il gioco base sia uno dei miei preferiti già così, con l’espansione si completa, e raggiunge un altro livello. Non risulta affatto una forzatura, e introduce meccaniche che si armonizzano perfettamente con il gioco esistente. Un acquisto sicuro, che finisce di diritto in collezione.

— Chiara

Troverete Wendake: New Allies alla sua uscita su MagicMerchant.it

Rispondi