Disney vuole rallentare il ritmo dei film di Star Wars

Bob Iger, AD di Disney si assume la responsabilità della decisione sulle tempistiche dell’uscita di Star Wars, ma ora le cose cambieranno.

Così Iger, in un’intervista:

Ho preso io la decisione sulle tempistiche e, guardandomi indietro penso che l’errore che ho fatto – me ne assumo la colpa – è stato che abbiamo messo troppo in troppo poco tempo. Possiamo attenderci un rallentamento, ma non significa che non faremo dei film. J.J. sta realizzando IX. Abbiamo entità creative, tra cui Benioff e Weiss che stanno sviluppando una loro saga su cui non abbiamo fornito dettagli. Siamo in un momento in cui dobbiamo inizare a prendere decisioni sul dopo J.J. ma penso che saremo più cauti riguardo al volume e alle tempistiche

Sapevamo che Disney si era imposta, quando Lucasfilm voleva spostare l’uscita di Solo a dicembre, garantendo anche un budget extra pur di rispettare la data del 25 maggio, quando Iger parla di decisione sulle tempistiche, è a questo che si riferisce.

Disney si è trovata a dover promuovere Infinity War insieme a Solo e probabilmente la gestione dei colossi Marvel e Lucasfilm non è stata gestita al meglio, sicuramente in futuro ci saranno cambiamenti, inoltre è plausibile che resterà un solo progetto per tipologia: un film al cinema (IX), una serie animata (Resistance), una serie live action (ancora senza titolo). Vedremo come si innesterà in tutto questo la serie di film di Benioff e Weiss.

Finora, dal punto di vista narrativo, Lucasfilm ha dimostrato che lo Story Group funziona bene, abbiamo poi un Dave Filoni a capo del reparto animazioni che ci ha regalato delle vere chicche. Il fatto che si rallenti al cinema non mi preoccupa, anzi, direi che è una buona idea, i fan hanno parecchi altri modi per non farsi mancare Star Wars.

Che ne dite?

Comunque io, in tutto questo, vorrei la miniserie su Maul su Disney Play come sequel di Solo: A Star Wars Story.

Rispondi