MIG Recensioni Galattiche: Bathroom Rush

Fare la fila per il bagno non sarà mai stato tanto divertente con Bathroom Rush!

GENERALITÀ

  • Nome: Bathroom Rush
  • Autore: Marco Caloi
  • Editore: Back2Brain
  • Tipologia: Gioco competitivo
  • Meccaniche:
    • Gestione della mano
    • Tiro del dado
  • Numero giocatori: 2-4
  • Tempo per partita: 30 minuti
  • Dipendenza dalla lingua: Media
  • Lingua: italiana

In Bathroom Rush parteciperai a una corsa particolare, quella per entrare in bagno! Mettiti in fila, supera le persone, cambia fila, ostacola la corsa dei tuoi avversari. Chi terminerà la partita con meno segnalini pipì e pupù avrà vinto. 

COMPONENTI

4 carte Giocatori, 4 carte Riepilogative, 50 carte Personaggio, 50 carte Azione, un dado a 6 facce (ognuna delle quali riporterà un 1 o un 2), un dado a 4 facce, 5 segnalini Porta del bagno, 5 piedistalli in plastica, 1 segnalino Primo Giocatore, 18 segnalini Pupù, 40 segnalini Pipì, 1 Regolamento.

SETUP

Posizionate un numero di segnalini Porta sul tavolo pari al numero di giocatori +1. In una partita a 3 giocatori, ad esempio, dovrete posizionare 4 porte. Dopodiché mischiate il mazzo delle carte Personaggio e create una fila di 6 carte coperte davanti ad ogni porta.

Ogni giocatore:

  • Prende una carta Giocatore e la carta Riepilogativa dello stesso colore;
  • Posiziona la propria carta Giocatore in fondo a una delle file (può esserci solo un giocatore per fila);
  • Pesca una carta Personaggio e la mette dietro alla propria carta Giocatore;
  • Pesca 3 carte Azione.

Infine, si scoprono tutte le carte Personaggio adiacenti ai bagni e quelle adiacenti (ossia, davanti e dietro) alle carte Giocatore.

COME SI GIOCA

Ogni round di gioco è formato da 4 fasi:

  1. Si scoprono le carte adiacenti ai bagni e si collocano su di esse un numero di segnalini pipì/pupù in base al numero riportato nell’angolo in alto a destra di ciascuna di esse. Se viene richiesto, lanciate il corrispondente dado per aggiungere altri eventuali segnalini. Il numero di segnalini da posizionare potrebbe essere influenzato dagli effetti di altre carte, come gli effetti permanenti delle carte rosse poste dietro ai bagni.
  2. Turno dei giocatori. Ogni giocatore, secondo l’ordine di turno, esegue le seguenti sottofasi:
    • Pesca fino ad avere 4 carte Azione in mano.
    • Risolve gli effetti delle carte Personaggio scoperte della propria fila a partire da quella adiacente al bagno.
    • Esegue un’azione tra le seguenti:
      1. Gioca una carta Azione;
      2. Usa l’azione Decomprimere;
      3. Passa il turno senza fare nulla.
    • Scarta carte dalla mano fino a tornare ad averne 3.
  3. Fase di pulizia. Ogni giocatore prende i segnalini pipì/pupù accumulati sulla carta Personaggio adiacente al bagno della propria fila. I segnalini accumulati sulla carta della fila libera, ossia quella in cui non è presente nessun giocatore, vanno scartati. Quindi, si scartano le carte Personaggio adiacenti ai bagni e si fanno avanzare le file (o si avvicinano i bagni, che è la soluzione più comoda nei primi round di gioco).
  4. Il primo giocatore viene fatto girare in senso orario e comincia un nuovo round.

Carte Azione

Esistono 3 tipi di carte Azione:

  • Carte gialle base, vengono scartate dopo essere state giocate;
  • Carte rosse permanenti, vanno posizionate dietro i bagni e si attivano ad ogni inizio turno;
  • Carte verdi difensive, servono per difendersi dalle carte che gli avversari potrebbero giocarti contro.

Azione Decomprimere

Come ci si può facilmente immaginare, questa azione consiste nel liberarsi di un po’ di gas. II giocatore tira il dado a 4 facce. Se esce un risultato da 1 a 3 può liberarsi di un ugual numero di segnalini pipì che ha accumulato fino ad allora. Se esce 4, beh, forse non era tutto gas quello che pensava di rilasciare. In quest’ultimo caso guadagna un segnalino pupù. In ogni caso, con l’azione Decomprimere il giocatore scarta la carta Personaggio presente dietro alla propria carta Giocatore e ne aggiunge una nuova pescata dal mazzo.

Fine della partita

La partita termina non appena un giocatore riesce ad arrivare ad un bagno. Se questo avviene per mezzo di una carta Azione, tutti i giocatori completano il loro turno, altrimenti la partita termina immediatamente. I giocatori che non hanno raggiunto il bagno ottengono inoltre un numero di segnalini pipì pari al valore nell’angolo in alto a destra di ogni carta che li divide dal bagno. Chi avrà accumulato meno segnalini pipì/pupù avrà vinto!

CONCLUSIONI

Bathroom Rush è un gioco che si posiziona a metà strada tra un filler e un party game. Di filler ha sicuramente la durata contenuta, indipendentemente dal numero di giocatori si attesta sui 20 minuti e difficilmente andrà oltre. Di party game, invece, ha il tema tanto scanzonato quanto divertente. In merito a questo mi dispiace un po’ che non sia fruibile da un numero maggiore di giocatori, al quale si adatterebbe sicuramente bene data la notevole facilità e fluidità di gioco. Le illustrazioni e l’ambientazione legata alle diverse carte Personaggio è esilarante; un grave errore sarebbe giocare senza leggere le descrizioni dei vari personaggi, forse la parte più divertente. Non è un gioco con altissima longevità in quanto le carte non sono poi tante ma, in relazione al tipo di gioco e al target, può starci. In quanto a scalabilità, beh, ha i suoi limiti. Bathroom Rush lo consiglio per gruppi di 4 giocatori. Ve lo sconsiglio, invece, se siete in meno di 3 giocatori.

Eliminazione del giocatore

La trovo una questione importante e antipatica. Non ve ne ho parlato, ma una regola importante del gioco impone a un giocatore di cambiare 5 segnalini pipì appena accumulati in 1 segnalino pupù. Un giocatore viene eliminato dal gioco appena raggiunge i 4 segnalini pupù accumulati (che diventano 3 in partite con 2 giocatori). Questa è una regola che si può fare a meno di utilizzare ed ho apprezzato che nel regolamento fosse anche specificato.

2 commenti su “MIG Recensioni Galattiche: Bathroom Rush

Rispondi