Verso Play 2019 – Axis Mundi

Sempre più vicini! Tredicesimo episodio della cavalcata verso Modena, che oggi fa tappa allo stand Axis Mundi. Non dimenticatevi di dare un’occhiata agli altri episodi qui.

So Long, My World

Il titolo di punto per Axis Mundi, visto il grande successo, sarà ovviamente So Long, My World. La campagna Kickstarter infatti, svoltasi tra giugno e luglio 2018, ha permesso al gioco di farsi conoscere al grande pubblico. Per chi non avesse seguito la campagna, questa sarà l’occasione giusta per scoprirlo.

Autore: Enrica Fincati, Francesco Simio

Illustrazioni: Lorinda Tomco, Enrica Fincati, Francesco Simioni

Giocatori: 1-5 

Durata: 30-40 minuti

L’umanità sta morendo e non c’è via di fuga. Rimangono solo alcune ore prima che la razza umana sparisca per sempre. Le cause sono sconosciute e non importa quanto offriate resistenza, la vostra vita arriverà presto al termine. Quando mancano poche ore alla vostra dipartita, che cosa farete? Un turbinio di emozioni si fa strada dentro di voi ed ed ecco sbocciare una nuova coscienza… sarete in grado di scoprire la vostra vera natura prima della Fine?

Una tematica scura e angosciante, una sensazione di ansia costante e una grafica accattivante. Tutto questo è So Long My World, gioco di carte da 1 a 5 giocatori che in una mezzora al massimo promette grandi emozioni. Niente meccaniche stravolgenti o componenti da urlo (a parte per la statuetta di 40 mm add-on), ma carte splendidamente realizzate, evocative e molto ben ambientate. Le azioni da compiere sono semplici e si susseguono fino al termine dei turni che compongono la partita. In ognuno di essi si risolve un evento e si posizionano le emozioni sulle carte Visione indicate, dopodiché i giocatori scelgono in segreto e simultaneamente, la visione da visitare. In ordine di turno, a questo punto, vengono attivate le visioni. Il giocatore può raccogliere emozioni, eventualmente utilizzando le proprietà della carta su cui si trova, prendere un Marchio di Sol da sfruttare in futuro, o prendere una carta Remnant dal mazzo, che rappresentano pensieri, sogni, simboli e immagini della nostra coscienza.

Al di là dell’apparente semplicità della meccanica, ciò che lo rende così affascinante è più che evidente. Dalla tematica angosciante, che induce ad un viaggio introspettivo nelle emozioni, alla gravità della situazione, resa efficacemente da colori e illustrazioni. La fine è inevitabile, qui come nella realtà, e la costante scelta davanti alla quale veniamo messi, riguardo a cosa esplorare e come agire, tiene incollati al gioco. Autori italiani e gioco irresistibile, non credo serva aggiungere altro per convincervi a visitare Axis Mundi a Modena, o sbaglio?

Daimyo’s Fall – Dice Tuners

Autore:Enrica Fincati, Francesco Simioni

Illustrazioni:Enrica Fincati, Francesco Simioni

Giocatori: 2-4 

Durata: 20-40 minuti

Dagli stessi autori di So Long My World arriva anche Daimyo’s Fall – Dice Tuners, gioco di combattimento, in stile anime, per scontri multipli da 2 a 4 giocatori. La posizione dei giocatori attorno al tavolo conta davvero, così come la scelta delle mosse giuste di attacco e difesa. Ognuno dei 3 round di gioco (4 in 4 giocatori) nei quali si svolgerà una fase di acquisto simultaneo degli eroi, o reclutamento, seguita da una fase di scelta dei dadi e di piazzamento degli stessi. Si dovrà scegliere di volta in volta i dadi da utilizzare tra quelli disponibili, valutando con attenzione verso quali avversari schierarli, per garantire le combinazioni a noi più favorevoli. In base al colore e al simbolo rappresentato, si stabilirà la forza in combattimento e il vantaggio che porterà alla vittoria dei duelli. Il dado non scelto determinerà il tipo di carta strategia che potrà essere usata in quel turno per ricevere un vantaggio in gioco, ma sarà indispensabile valutare se usarla o tenerla per reclutare nuovi eroi nel turni successivi. A colpi di attacchi, difese, ferite e contrattacchi, si stabilirà il vincitore. Un gioco sicuramente particolare per meccanica e accostamento allo stile anime, del quale partirà una campagna Kickstarter un paio di settimane dopo la fiera.  L’occasione perfetta per provarlo prima di finanziarlo, ovviamente. 

Direttamente dagli editori veniamo a sapere che allo stand ci sarà anche Our Haven, titolo che sarà disponibile al momento solo per gli “addetti ai lavori”. Semi-collaborativo ambientato in un mondo in rovina, nel quale un’ultima città superstite garantisce la protezione necessaria alla popolazione.

Le sue mura tengono fuori i pericoli, ma anche le risorse necessarie per garantirne il sostentamento. Starà ai giocatori, dotati di vesti magiche, soddisfare le richieste della Chiesa, aiutare la popolazione e portare a termine missioni di ogni tipo fuori dalla zona sicura.

Per i vostri acquisti, come al solito, vi consigliamo MagicMerchant.it

Rispondi