L’isola del tesoro: ManCalamaro spiega il problema della traduzione italiana

L’edizione di ManCalamaro de L’isola del Tesoro ha un regolamento con alcuni errori, ed ecco il motivo.

Su Facebook un post evidenzia alcuni problemi dell’edizione italiana del gioco di punta di ManCalamaro per Play 2019, abbiamo parlato con la casa editrice per saperne di più.

Iniziamo dal comunicato stampa:

I Pesci d’Aprile per ManCalamaro non finiscono mai. Ci siamo accorti con grande sorpresa (ed enorme sgomento, ad essere sinceri) che il regolamento fornitoci da Matagot per la traduzione dell’Isola del Tesoro è diverso rispetto a quello pubblicato sul sito della casa editrice francese e dichiarato come “ufficiale”. Ci siamo dunque resi conto, a pochissimi giorni dalla Play, che il nostro regolamento contiene degli errori che potrebbero inficiare il corretto svolgimento del gioco.

Stiamo ovviamente correndo ai ripari. Entro l’inizio di Modena Play, sarà disponibile sul nostro sito un file di Chiarimenti al Regolamento e alle Meccaniche di Gioco e successivamente verrà fornito, sempre in libero download, il regolamento corretto e integrato di chiarimenti.

Il team di ManCalamaro ha lavorato duramente sulla traduzione e revisione del regolamento per fornirvi un’esperienza di gioco indimenticabile e siamo davvero molto dispiaciuti che, per questa mancata comunicazione da Matagot, tutto il nostro lavoro venga stravolto e (purtroppo) additato come mancanza di serietà.

Ci vediamo a Modena

Il Team di ManCalamaro

Ho raggiunto Simone Serrao e Giulia Tamagni, rispettivamente il product manager dell’azienda e la persona che ha curato la traduzione del regolamento.

Simone:

È successa una cosa […] per certi versi assurda: il regolamento all’interno della nostra copia fisica e il regolamento all’interno del pack dei file spediti da Matagot per la localizzazione, è lo stesso del gioco presentato ad Essen. Il problema nasce nel momento in cui l’editore francese si impegna per produrre un nuovo regolamento che chiarisce alcuni aspetti del gioco e non lo comunica in nessun modo all’editore che localizza. Quello che risulta gli occhi del pubblico è che quest’ultimo abbia tagliato, ridotto all’osso i costi di traduzione e l’impegno nella realizzazione del gioco. Una situazione a dir poco surreale la nostra, che ci siamo trovati a pochi giorni dalla fiera in cui il gioco verrà lanciato a dover rincorrere un lavoro fatto bene. Quello su cui posso rassicurarvi è che il gioco è totalmente giocabile e entro una settimana dalla fine di Modena chiunque avrà la possibilità di scaricare gratuitamente il regolamento completo e aggiornato dal sito manCalamaro. Poi starà a noi fare una chiacchierata con Matagot

Al momento la casa editrice sta lavorando a un documento di quattro pagine di chiarimenti al regolamento e alle meccaniche di gioco, documento che nasce dalla nuova versione del regolamento di Matagot, tradotta e leggermente migliorata nei punti in cui il testo poteva lasciare adito a dubbi.

Tranquilli, non avrete un foglio volante da portarvi in giro per la fiera, potrete scaricarvi il PDF comodamente da casa.

Post fiera, ManCalamaro renderà disponibile per il download tutto il regolamento rifatto, con la nuova grafica perché, incredibile ma vero, anche l’impostazione grafica del nuovo regolamento di Matagot è cambiata in alcune parti, il tutto all’insaputa dell’editore italiano.

Come al solito, mi fa piacere spendere parole positive per le case editrici che lavorano bene e meno positive per quelle che lavorano in modo approssimativo. In questo caso, sembra proprio che la colpa non si possa addossare a ManCalamaro, che ha già assicurato che in fiera le dimostrazioni avverranno con il regolamento corretto.

Vi ricordo la nostra rubrica sulle novità di Play 2019, trovate tutti gli articoli qui.

Rispondi