Citizens – al via la campagna Kickstarter

Oggi inizia finalmente la campagna di un titolo che stavamo seguendo da tempo con molto interesse. Citizens, United States of America 1920 – 1930 è ora su Kickstarter!

É il 1920. É la tua grande occasione.

La pagina del gioco ci accoglie così, catapultandoci subito nel cuore dell’ambientazione. In pieno Proibizionismo, abbiamo una sola occasione per emergere dalla moltitudine di cittadini come noi, e non la possiamo lasciar scappare. Una strada tutt’altro che semplice, adatta solo a chi sa prevaricare sugli altri, facendosi largo con ogni mezzo possibile, sia esso lecito o illecito. Quando tutto è consentito è ancora più difficile rimanere fedeli alla legalità e ai limiti che essa impone, e sta quindi a noi trovare il modo di uscirne vittoriosi.

Vi avevo già portato un’anteprima di questo titolo a marzo, quando l’autore e realizzatore Marco Fogazzi, mi aveva dato la possibilità di provarlo. In quell’occasione vi ho parlato approfonditamente di tutti gli aspetti che riguardano il regolamento e la struttura del gioco. Alcune piccole modifiche e bilanciamenti lo hanno reso ciò che è oggi, nella sua forma migliore per il lancio su Kickstarter.

Qui il link alla campagna!

Risultato di un lavoro durato 6 anni, Citizens riesce ad unire un motore di gioco originale, un’elevatissima variabilità al set-up e una modalità di vittoria decisamente insolita a meccaniche consumate come il piazzamento lavoratori e la selezione azioni. La professione di grafico dell’autore traspare chiaramente dalle scelte fatte, incisivi e crude come il periodo storico nella quale è ambientato. A questo si aggiunge la grande attenzione per dettagli e materiali autentici, che ha fatto vincere il legno sulla plastica.

Oltre alla versione base è prevista anche una versione deluxe arricchita da una pregiata tovaglia nera, realizzata con tessuti di qualità, per concentrare l’attenzione al tavolo solo sul gioco. Un’aggiunta sicuramente inusuale che sottolinea l’originalità del titolo rispetto al sottobosco di titoli editi.

Entrambi le versioni vedranno la luce solo grazie alla campagna, restando esclusive Kickstarter, quindi è ancora più importante dare supporto a questo autore italiano che coraggiosamente ha seguito personalmente ogni fase di sviluppo e produzione, assumendosi i rischi di coloro che credono ancora nella vera anima del crowdfunding.

Il gioco in breve

Durante i dodici round di questo euro-game atipico, tattico e dinamico, dovremo aprire attività sulla mappa, così da garantirci la maggioranza o ancora meglio, il controllo, di gran parte dei quartieri. Solo espandendoci potremo sperare di essere coinvolti anche nelle azioni degli altri giocatori, che sceglieranno quali quartieri “attivare” e coinvolgere nel proprio turno. Con il procedere della partita, le zone interessate diminuiranno, diventando via via più contese.

Ad una maggiore potenza territoriale dovrà corrispondere anche un crescente dispiegamento di forze, da impiegare per mantenere il pugno di ferro sui vicini invadenti. La distruzione stessa di attività aperte è solo un esempio delle possibilità di disturbo che potremo fare nei confronti degli avversari. Il contrabbando di alcolici, principale conseguenza del Proibizionismo, è uno degli aspetti di cui non dovremo dimenticarci per accumulare ricchezze, rappresentato nel gioco dal mercato dei barili di whiskey.

Con il procedere della partita dovremo anche decidere da che parte schierarci, scegliendo tra la legalità, più impervia ma meno rischiosa, e l’incontrollabile illegalità, subendo le conseguenze dirette della nostra scelta. Rapidità nel fare punti, ma anche tattica e strategia, serviranno al primo che raggiungerà l’avversario alla sua sinistra sul tracciato dei punti vittoria. Per maggiori approfondimenti vi lascio il regolamento completo, disponibile anche sulla pagina della campagna.

Un altro titolo così in collezione non lo avrete più, quindi vedete di non farvelo scappare!

Dopo esserti scolato qualche barile di whiskey, fai un salto su MagicMerchant.it. 

Rispondi