Magic: The Gathering arriva su Netflix con i fratelli Russo

Chiusa la partita con gli Avenger, i fratelli Russo arrivano su Netlix con Magic: The Gathering.

Netflix, Hasbro e Wizards of the Coast hanno deciso di fare squadra ed ecco che Magic: The Gathering diventa una serie TV animata.

Non si sa ancora quasi nulla, ma quel che è certo è che Joe e Anthony Russo, dopo aver archiviato la loro esperienza con i film Marvel, sono stati ingaggiati come produttori esecutivi. Alle penne, invece, troviamo Henry Gilroy (Star Wars Rebels, Star Wars: The Clone Wars) e Jose Molina (The Tick, Agent Carter), che saranno anche co-produttori esecutivi.

Non c’è ancora un ordine, quindi non sappiamo di quanti episodi si tratterà, quanto saranno lunghi e via dicendo, ma si vocifera che questa serie possa spalancare le porte a una serie di serie. Se l’esperienza con Marvel ha insegnato qualcosa, è che fare diverse serie, i cui eventi sono intrecciati tra loro, funziona (a patto di scrivere personaggi e storie avvincenti. Immortal Iron Fist, sto guardando te) e consente di abbandonare ciò che non funzione e sviluppare ciò che ha avuto un riscontro migliore (vedi The Punisher).

A ventisei anni dal lancio di Magic: The Gathering (nato nel lontano 1993), questo fenomeno è ben lungi dal conoscere il declino (Signor Keyforge, mi spiace, ci dimenticheremo molto prima di lei) e ha tutte le carte in regola (è dall’inizio dell’articolo che volevo dirla, abbiate pazienza, ancora due righe e poi mi tappo la b… vabbè! ) per diventare una delle serie di punta di Netflix.

Fonte: THR

Rispondi