WLOG – La serie Jours de Gloire

Un sistema di gioco testato per più di vent’anni in uno storico torneo. Grande dettaglio e allo stesso tempo grande semplicità. Questa è la serie Jours de Gloire.

Da una sponda all’altra dell’Atlantico, il francese Frédéric Bey e l’americano Richard Berg uniscono le forze e regalano al mondo del wargame storico questo vero e proprio gioiello. Quasi contemporaneamente, nel catalogo GMT e sulle pagine della rivista Vae Victis compaiono gli scenari di questa nuova serie dedicata al periodo napoleonico, caratterizzata da una complessità ridotta che però non sacrifica nulla in quanto a plausibilità storica, introducendo meccaniche innovative come l’attivazione casuale delle formazioni tramite “chit pull” e le tabelle di combattimento differenziate. E se oltreoceano la versione Triumph & Glory e il suo adattamento alla Guerra di secessione Glory conoscono alterne fortune, qui da noi JdG prosegue imperterrito, sostenuto dal grande Torneo del Bicentenario che per vent’anni riscostruisce le campagne napoleoniche esattamente a 200 anni dal loro svolgimento. L’esperienza accumulata produrrà diverse revisioni e affinamenti ad un regolamento che passerà di editore in editore, mantenendo però sempre un grande livello di qualità.

Ne parliamo in questa nuova puntata di WLOG, dove scopriremo i segreti del suo successo e che cosa lo renda al momento probabilmente il miglior sistema di gioco tramite il quale avvicinarsi all’affascinante periodo delle guerre del Grande Corso.

Rispondi