Giochi in pillole – Paris: La cité de la lumière

Oggi vi proponiamo una formula sintetica per un colorato gioco di incastri che ci porta nella Ville Lumiere e che piacerà ai fan di Patchwork.

Paris la Citè della Lumiere è un gioco di incastri per 2 giocatori, le partite durano una mezz’ora e le regole si spiegano 5 minuti di numero.

Lo scopo del gioco in un’ambientazione suggestiva come quella Parigina, è di costruire il maggior numero di edifici (più grossi possibili) illuminati dal maggior numero di lampioni, il tutto in una pianta formata da 16 aree (4×4) attorno alla quale troverete delle pittoresche cartoline che consentono ai giocatori di effettuare azioni speciali.

Il gioco si divide in due fasi, nella prima potrete:

  1. Piazzare tessere acciottolato, sono tessere divise in 4 quadrati che riportano il vostro colore, quello dell’avversario, il colore neutro o un lampione. In questo momento state sostanzialmente gettando le fondamenta su cui costruire gli edifici.
  2. Acquisire tessere edificio.

La fase termina quando ambedue i giocatori hanno piazzato 8 tessere.

Nella seconda invece potrete:

  1. Piazzare gli edifici acquistati in precedenza, solo su spazi del vostro colore o neutri.
  2. Utilizzare alcune abilità speciali presenti sulle cartoline.

Alla fine della partita per calcolare il punteggio moltiplicherete il numero di lampioni adiacenti ad ogni edificio per la superficie dell’edificio stesso. Inoltre farete punti anche per il complesso di edifici più grandi e per eventuali abilità speciali sbloccate con le cartoline. Gli unici malus previsti riguardano le tessere edificio acquistate ma non piazzate, non siate ingordi!

Il numero dei giocatori, l’acquisto e il piazzamento tessere “alla Tetris” e perfino il formato della scatola vi faranno pensare subito al mitico Patchwork, uno dei migliori giochi per 2 giocatori esistente, ma nonostante qualche similitudine inevitabile i giochi risultano in definitiva piuttosto diversi.

In Paris l’interazione è molto più forte in quanto la mappa è unica per entrambi i giocatori. Vi troverete a duellare alacremente per gli edifici e soprattutto a cercare di invadere il territorio avversario accaparrandovi i quadretti di colore neutro, in cui possono costruire entrambi i giocatori. Anche utilizzando le abilità speciali potrete fare dei veri e propri “sgarbi” al vostro avversario se riuscirete a prevedere i suoi piani di sviluppo immobiliare.

Paris pur nella sua diversità regge il confronto con il mostro sacro Patchwork, che non è poco, candidandosi come validissima alternativa a quest’ultimo, il nostro consiglio è: se amate i giochi uno contro uno, provatelo, non ve ne pentirete!

Potete trovare Paris: Paris: La cité de la lumière su MagicMerchant.it

Rispondi