Anteprima: Lions of Lydia su Kickstarter

Anteprima: Lions of Lydia su Kickstarter

Amanti del bag building, oggi vi porto nell’area tra la Frigia, la Caria e la Misia. Date il benvenuto ai mercanti di Lidia sui vostri tavoli.

Lions of Lydia è un gioco di Jonny Pac Cantin per 2-4 giocatori illustrato da Darryl T. Jones che Bellwether Games porta su Kickstarter. Ho avuto modo di leggerne il regolamento in anteprima, e mi è sembrato un titolo degno di nota, ecco di cosa si tratta.

Creso, re dello storico ha coniato la prima moneta del mondo dalla lega leggendaria nata dall’oro e dall’argento del fiume Pattolo. Il baratto verrà ben presto soppiantato dalla valuta come forma predominante di scambio tra le civiltà…

Nella scatola

36 segnalini di legno (4 cancelli, 32 meeple), 69 tra gettoni e tessere di cartoncino, 44 carte, quattro plance giocatore, una plancia città e quattro borsine di stoffa.

La partita

Il gioco si basa su un blando bag building (la borsa di ogni giocatore contiene sempre quattro meeple) e la costruzione di un motore di gioco che si basa sull’utilizzo dei meeple che andremo a utilizzare durante la partita.

Nel proprio turno, ogni giocatore esegue queste azioni:

  • Pesca un mercante (meeple) dalla propria borsa
  • Invia il mercante in città presso uno dei cancelli o presso la fontana centrale
  • Ripone nella propria borsa un mercante preso dalla fontana centrale.

Cancello

Innanzi tutto controllate le vostre carte Proprietà, se riportano l’abbinamento di colori tra meeple posizionato e cancello, si attivano. Nell’esempio, il giocatore ha giocato un meeple blu sul cancello verde. Ogni carta con questa combinazione si attiva e conferisce dei bonus (es. 2 unità di grano o di pietra, ecc.).

In seconda battuta, ricevete risorse del colore del cancello e di tutti i mercanti presenti, nell’esempio si ottengono 1 anfora (verde) e 1 pietra (blu). Un giocatore che dovesse giocare un meeple verde successivamente otterrebbe 2 anfore e 1 pietra.

In ultimo, se avete giocato o se è presente un mercante lidico o potete scegliere di ottenere monete al posto della risorsa del colore del cancello.

Non pensiate, però, di poter accumulare mercanti a gogo in questa maniera e ottenere un sacco di risorse: eseguite le azioni, se ci sono due mercanti dello stesso colore, una volta ricevute le risorse, questi vengono rimossi dal cancello e posizionati al centro, presso la fontana.

Fontana

Qui è possibile acquistare le carte attorno al tabellone, pagandone il costo indicato in alto (le monete possono sostituire qualsiasi risorsa, sono dei jolly) o svilupparle, ri-pagando l’importo di acquisto. Le carte sviluppate vengono voltate per mostrarne il lato potenziato. Alcune carte hanno un mercante lidico sopra di esse, questo si reca alla fontana quando le acquistate.

Attenzione: in un’unica azione potete fare quanti acquisti\sviluppi volete.

Fine turno

Alla fine del turno, scegliete uno dei mercanti attorno alla fontana e inseritelo nella vostra borsina, per ripristinare i quattro meeple\mercanti a vostra disposizione.

Carte proprietà

Queste carte forniscono bonus durante la partita (carte argento \ oro) o, semplicemente, punti vittoria a fine partita (carte viola). Le carte viola sono delle specie di carte obiettivo, dovrete soddisfarle più volte possibile. Nell’esempio (v. immagine sopra), otterremo punti vittoria (icona in basso) per ogni mercante lidico nella nostra borsa a fine partita, per ogni carta sviluppata o per coppia di carte di colore grigio.

Plancia giocatore

Oltre a indicare quante unità di ogni risorsa possedete, la plancia giocatore riporta i bonus sbloccati. Per sbloccarli, basta arrivare con una qualsiasi risorsa sullo spazio 6 (il numero massimo di unità di ogni risorsa), ogni volta che succederà potrete scegliere se avanzare sul tracciato influenza e ottenere la possibilità di costruire un numero sempre maggiore di carte (all’inizio della partita potete averne solo 3) o sviluppare gratuitamente una delle vostre carte.

Fine partita

La partita volge al termine una volta che un giocatore ha sviluppato un certo numero di carte proprietà (in funzione del numero di giocatori) e non c’è nessuna insalata di punti, visto che basta sommare i valori in punti vittoria visibili sulle vostre carte e sul tracciato influenza della vostra plancia.

In conclusione

Leggendo il regolamento, ho trovato un gioco di pseudo civilizzazione come 7 Wonders o del più recente Hadara, di cui spero di potervi parlare a breve. Questo tipo di giochi mi piace un sacco e sono abbastanza sicuro che anche Lions of Lydia abbia tutti i meeple in regola per piacermi. L’editore mi ha confermato che, in termini di complessità, si colloca tra Splendor e 7 Wonders.

Innanzi tutto partiamo dal bag building, che introduce una certa casualità controllata, se mi passate l’ossimoro: siete voi a inserire i meeple nella borsina e influenzare la pesca. Vi ricordo che, a fine turno, avrete sempre quattro meeple nella borsina, non uno di più, non uno di meno.

Parliamo ora del motore che potete costruire e delle combo che potete realizzare. Scegliendo bene che carte acquistare, piazzando il vostro meeple sul cancello giusto si possono ottenere un sacco di risorse. Scordatevi la casualità della pesca delle carte: tutte le carte in gioco sono visibili sin dall’inizio della partita, sta a voi trovare la catena produttiva migliore.

Accumulatori seriali

Potete avere 6 unità di ogni risorsa e 12 monete, non di più, ma non avrebbe nemmeno senso tergiversare e non comprare le carte proprietà, qualcun altro ve le potrebbe soffiare sotto il naso.

Un cancello con parecchi meeple è molto remunerativo, ma attenzione a non esagerare, lasciarlo pieno di meeple a fine turno potrebbe avvantaggiare non poco i vostri avversari: ricordate che, oltre a ottenere risorse, si possono sbloccare i bonus alla fine di ogni tracciato risorsa. Un altro elemento da non sottovalutare, poi, sono i meeple dorati: i mercanti lidici con le loro monete possono portare scompiglio in un mondo di baratto!

In definitiva, per me Lions of Lydia è decisamente un gioco da tenere d’occhio, la campagna è iniziata ieri e ha già raccolto la quasi totalità della somma richiesta. Il primo stretch goal è dietro l’angolo, si tratta di una mini espansione dedicata a re Creso, che include un meeple speciale, molto carino.

Le due versioni

Potete sostenere il progetto con $39 (circa 35€) e portarvi a casa la versione standard, ma con 9€ in più è disponibile la versione deluxe che aggiunge 24 monete in metallo e la borsina in stoffa per contenerle.

I costi di trasporto non sono bassissimi (15€), ma facciamo due conti. 35+15=50€ per avere il gioco spedito a casa, mentre se volete le monete in metallo siamo a 59€. Sinceramente, mi sembra un importo onesto.

Attenzione: niente “late pledge” o cose del genere, questa è una campagna vecchio stile, l’importo viene prelevato dalla vostra carta di credito a fine campagna e includerà il trasporto, in un’ottica di trasparenza verso i sostenitori. La scelta ha pro e contro (anche il costo del trasporto viene “tassato” da Kickstarter), ma ne capisco le ragioni e le apprezzo, dato che non amo particolarmente quando nel pledge manager vengono proposti un sacco di add on per fare leva sulla mania da completista di molti giocatori. Se un gioco da 35€ finisce per costarne 80, c’è qualcosa che non torna, per cui un plauso a Bellwether Games per questa scelta fuori dal coro.

Quasi dimenticavo: tutti i sostenitori della campagna Kickstarter avranno anche un segnalino fontana in legno, inoltre il “deluxe pack” è un’esclusiva che non troverete altrove, salvo rare occasioni (es. fiere). Il 25 marzo, inoltre verrà svelata una sorpresa esclusiva per i sostenitori del progetto; mi raccomando, tenete d’occhio la pagina su Kickstarter.

Francesco "The Doctor"

Fondatore di Geek.pizza è stato per anni amministratore di Italiansubs con il nick di zefram cochrane prima di partire per strani e nuovi mondi. Tecnico informatico e traduttore, ama i telefilm, i giochi da tavolo e la pizza.

Ultimi articoli

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: