WLOG – Time of Crisis

Se pensate che l’Impero Romano sia caduto in una notte, dovrete ricredervi. E se pensate che i giochi storici siano tutti complicati… allora anche in quel caso dovrete ricredervi. Ci penserà un gioco come Time of Crisis a farvi capire come stanno realmente le cose.

Quando vi parlando di simulazione storica vi vengono in mente sicuramente mappe a esagoni e pedine, tante tabelle, vagonate di dadi e al massimo un po’ di carte speciali. E se invece esistesse un gioco dal forte contenuto storico che fa del deckbuilding la sua meccanica principale?

Tutti pensereste a un “ibrido” come Pochi Acri di Neve o al massimo Hands in the Sea… e invece qui parliamo di Time of Crisis, uno strategico multigiocatore ambientato in un Impero Romano dilaniato dalle guerre civili, squassato dall’instabilità politica ed economica, minacciato dalle popolazioni barbariche che ad ondate premono sui suoi sempre più fragili confini… un periodo splendido per cercare di approfittarne e diventare Imperatori, non vi pare?

Con meccaniche semplici, mazzi di carte influenza che ci costruiremo un po’ alla volta turno dopo turno, intrighi e tradimenti, situazioni strategiche in perenne mutamento su di una mappa quanto mai dinamico Time of Crisis dà al concetto di “caos” tutto un nuovo significato. A voi il compito di sfruttare le circostanze e ritagliarvi il vostro posto nella storia… oppure di cadere nell’oblio. Questo è Time of Crisis, che a WLOG andiamo ad esaminare nella versione totalmente localizzata in italiano da Ergo Ludo, comprendente anche l’espansione L’Età del Ferro e della Ruggine con regole e carte aggiuntive, ma soprattutto un sistema di bot diversificati che rende il gioco anche un ottimo solitario.

Rispondi