Me lo dovrei comprare?

Me lo dovrei comprare?

Dissertazioni e disquisizioni in merito al processo decisionale portante all’acquisto di un nuovo elemento di intrattenimento ludico in scatola ovvero: me lo dovrei comprare?

Premessa

Inizio ponendo alcune condizioni da considerare alla base di questo articolo:

  1. Ogni considerazione sarà una mia opinione e non voglio elevarmi a conoscitore assoluto quindi, anche se non specificato, immaginate che ogni frase inizi con “Secondo me…”;
  2. Parlerò di comprare giochi al fine di giocarci, lo so che sembra ovvio, e quindi non prenderò in considerazione ragionamenti del tipo “è da collezione”, “è raro”, “mio cugggino mi ha detto che se lo rivendo su ebay tra 46 anni faccio i big money”;
  3. Le possibilità di acquisto sono limitate principalmente da 4 fattori:
    • Tempo per giocarci;
    • persone con cui giocarci;
    • spazio in cui mettere i giochi;
    • soldi per poterli acquistare.

    L’ordine di questi fattori dipende da molte variabili legate sia la tipo di gioco ma soprattutto a chi si appresta all’acquisto.
    Il fatto che le possibilità di acquisto siano limitate ci impone di fare delle scelte, ed ecco alcuni spunti su come affrontare queste scelte.

Il giocatore pieno di dubbi sul suo futuro acquisto

Il Bello permane

Siamo tutti in preda alla scimmia dell’ultima uscita ma dobbiamo tenere conto di un importante vantaggio del nostro hobby: di fatto non esiste l’obsolescenza. Di conseguenza il consiglio è: aspetta.
Una classica opposizione è “e se poi finisce?”. Sicuramente è un rischio, anche perché è una delle armi più forti del marketing. La verità è che sono pochi i capolavori davvero introvabili sul mercato e sempre più spesso capolavori introvabili vengono ristampati o rieditati quindi vi chiedo: quanti giochi avete comprato e poi ve ne siete pentiti? E quanti non comprati sono scomparsi dal mercato e vi hanno fatto pentire del temporeggiamento?

Il Bello non scompare

All’uscita di un nuovo gioco, troverete molti rimandi ad esso online sia da influencer (recensioni, tutorial ecc…) che da gente comune (post sui social network. Anche offline, ovvero nelle associazioni, nei vostri gruppi di amici, c’è sicuramente molta voglia di parlare e provare le novità, soprattutto se molto attese. Mentre online è normale che la gente insegua soprattutto l’ultima novità nelle associazioni e tra i vostri amici un bel gioco tornerà spesso sul tavolo, anche dopo mesi. Se invece un gioco scompare quasi del tutto sia dai social network che dai tavoli delle associazioni forse (ma ci sono sicuramente delle eccezioni) è stata una meteora quindi potreste modificarne la posizione nella vostra wishlist.

Se piace a tanti forse piace anche a me

Non è difficile trovare materiale online sia nella propria lingua, ma soprattutto in inglese, come recensioni e sessioni di gioco. In questi contenuti il mio invito è andate oltre il freddo giudizio e voto, ascoltate con particolare attenzione caratteristiche, pregi e difetti. Magari chi sta parlando del gioco tesse le lodi dell’altissima e cattivissima interazione ma voi ci tenete a salvaguardare il vostro matrimonio, come me, e quindi preferite un bel multi-solitario o un cooperativo. Nel tempo imparerete anche a conoscere chi crea questi contenuti e capire chi ha gusti più in linea con i vostri o chi vi ispira più fiducia.

Jerry Calà in “Vacanze di Natale”, il primo e irraggiungibile

Non sono Bello, piaccio

La regola più importante: prova prima di comprare. Questa regola è anche una delle più impegnative da applicare, soprattutto oggi. In generale io cerco di provare i giochi che mi attraggono in associazioni o fiere e, più raramente, online perché ogni persona è diversa e quindi ognuno ha i propri gusti e se a tutti piace giocare a un gioco non è detto che piaccia anche a te.

E adesso, dopo aver visto alcuni principi teorici veniamo a qualche consiglio pratico.

Wishlist

Il processo richiede di aspettare e quindi potete crearvi una wishlist e aggiornarla periodicamente creando anche una classifica della preferenza. Se un gioco rimane in testa alle preferenze per molto tempo, anche dopo aver visto video e averlo provato, probabilmente è davvero ciò che desideriamo comprare. Per farlo ci sono vari modi, ecco i miei consigli:

  • Marcare come wishlist i giochi su BoardGameGeek, per farlo è sufficiente essere registrati e andare sulla pagina del gioco, cliccare su “Add to collection” e dopo aver selezionato “wishlist” si può indicare il livello di scimmia;
  • Carta e penna, oppure lavagna e pennarello/gessetto. Questo metodo consente anche di avere note e commenti dagli altri abitanti della casa. Metodo consigliato anche per le associazioni ludiche!
  • Creare delle liste online utilizzando software come Trello, Ora, ToDoList, Asana, Todoist… tool anche molto più complessi ma che non si offendono se li usate per creare una semplice lista.
Il gioco da tavolo ti “Ok, il prezzo è giusto”, chi non ce l’ha in libreria?

Price tracking

Come abbiamo visto, uno dei fattori che limita l’acquisto è il costo quindi monitorare il costo dei prodotti che vi interessano. Anche per fare questo ci sono diversi modi:

  • iscrivervi alle newsletter e/o ai canali social dei vostri negozi fisici e/o online di fiducia che periodicamente vi informano su nuove offerte (come ad esempio il canale https://t.me/magicmerchant)
  • utilizzare i servizi di monitor del prezzo amazon, come ad esempio https://camelcamelcamel.com/ in cui per un prodotto desiderato si può osservare l’andamento del prezzo e impostare un alert nel caso il prezzo scenda sotto un valore da noi impostato
    seguire pagine/gruppi/forum che riportano le promozioni sui giochi da tavolo riprese dai vari siti, come ad esempio https://www.facebook.com/BoardgameOfferte/.

Adesso che conoscete tutti i trucchi per decidere cosa comprare ignorateli e in preda alla scimmia correte su MagicMerchant.it!

migio

Ultimi articoli

3 pensieri su “Me lo dovrei comprare?

    1. Ciao Albo, ottimo consiglio, lo conoscevo ma mi sembrava che non fosse più aggiornato, tempo fa cercando dei giochi usciti da poco non li trovavo. Ma forse solo sfortuna, ho verificato ora e mi sembra funzioni bene. Fa risparmiare il tempo di un confronto manuale!

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: