Recensione: Maestri del Rinascimento

Recensione: Maestri del Rinascimento

Maestri del Rinascimento è un eurogame della Cranio Creations, ideato da Simone Luciani (Marco Polo, Grand Austria Hotel,Lorenzo il Magnifico) e Nestore Mangone (Newton).


Il gioco è da 1 a 4 giocatori, per un’età consigliata dai 14 anni in su e della durata di 60 minuti circa, fratello minore del celebre Lorenzo il Magnifico con cui condivide ambientazione e qualche meccanica, seppur alleggerita. Nella scatola, oltre ai token di legno e le carte (Sviluppo e Leader), la nostra attenzione sarà catturata dalle bellissime biglie Mercato, il vero cuore del gioco.

In Maestri del Rinascimento, saremo degli illustri cittadini di Firenze in competizione per accrescere la fama e il potere della nostra nobile Casata, grazie all’acquisto di preziose risorse al mercato e accaparrandosi il favore papale.
Dopo un breve setup, avremo 3 possibili azioni tra cui scegliere:

  • Prendere risorse al mercato; ogni biglia colorata rappresenta una risorsa differente (monete, pietre, scudi, servitori, punti fede), ad eccezione delle bianche che sono neutre. Andremo a scegliere una riga o colonna dalla struttura del mercato e prenderemo, obbligatoriamente, tutte le risorse presenti; dopodiché con la biglia inutilizzata nello scivolo, andremo a far scorrere tutta la riga o colonna appena scelta, cambiando così il mercato per il giocatore successivo.
    Il magazzino che ospiterà le risorse appena prese avrà, però, delle restrizioni e posti limitati. Attenzione a non eccedere, o regalerete punti agli avversari.
  • Comprare carte sviluppo; tutte le carte presentano l’indicazione del Livello (da 1 a 3), dei punti vittoria, un’azione di produzione e un costo in risorse: pagando tale costo potremo porre la carta nella nostra plancia personale seguendo l’ordine di livello, posizionando sempre prima quelle di livello 1 e poi andando a sovrapporre quelle di livello maggiore.
  • Attivare la produzione; tutte le carte presenti nella nostra plancia, con la produzione visibile e non coperta, potranno essere attivate, pagando le risorse nel magazzino e ottenendone di nuove, che andremo a depositare nel forziere, dalla capienza illimitata, o avanzando nel tracciato nel caso si ottengano punti fede.

Come nel fratello maggiore, anche qui la fede ha il suo potere: infatti il primo giocatore a raggiungere determinati checkpoint (che nel gioco rappresentano i rapporti in vaticano) guadagnerà punti vittoria, che non potranno essere presi dagli avversari se non si troveranno entro gli spazi specificati nel tabellone.
Sicuramente un papato molto più clemente, rispetto ai malus generati dal malcontento dell’ordine clericale di Lorenzo il magnifico.

Per dare un piccolo tocco asimmetrico al gioco, a inizio partita verranno scelte 2 carte leader (tra 4 consegnate), che potranno essere attivate in qualsiasi momento del proprio turno, prima o dopo una normale azione di gioco, soddisfacendone il requisito.
Queste daranno punti vittoria a fine partita e un’abilità speciale da utilizzare durante i propri turni.

La partita si può concludere in 2 modi: si raggiunge l’ultimo spazio del tracciato fede, o si acquista la settima carta sviluppo, decretando così l’ultimo giro, che si svolgerà fino al primo giocatore, in modo che tutti abbiano giocato lo stesso numero di turni.

Maestri del Rinascimento è un gioco ben riuscito, adatto davvero a tutti.
Le meccaniche semplici e l’iconografia immediata rendono il gioco di facile accesso anche a chi si avvicina per la prima volta ai giochi da tavolo; al contempo le strategie che si possono creare grazie ai motori di produzione, rendono il titolo appetibile anche ai giocatori più incalliti.

Dopo qualche partita ci sentiamo di dire che sarebbe stata gradita l’aggiunta di qualche carta sviluppo in più, da intercambiare alle carte già esistenti, in modo da assicurare variabilità alle partite, ed evitare che si crei una determinata strategia dominante.

Consigliamo ai giocatori di non lasciar mai “scappare” indisturbato un avversario sul tracciato fede, altrimenti vi ritroverete sotto di punti e senza avere il tempo di ottimizzare il vostro motore di produzione, vedendovi chiudere la partita troppo presto.

 

Potrete trovare Maestri del Rinascimento su MagicMerchant.it, insieme a tante altre succose offerte.

Jack Dryke

Jack Dryke, sul pianeta Terra viene comunemente chiamato Giacomo. Membro del LudoCoconutClub, dove si fregia del colore blu rubato con occhioni dolci alla sua ragazza Giulia (Meeple giallo). Amante dei Giochi da Tavolo, Video Games, Cinema.

Ultimi articoli

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: