Anteprima: Papillon

Anteprima: Papillon

Oggi cercheremo di far posare le nostre farfalle sui fiori più colorati grazie a Papillon di Tesla Games.

Papillon è un gioco di J.B. Howell per 2-4 giocatori, illustrato da Whitney Rader e portato in Italia da Tesla Games. Scopo del gioco è usare le proprie farfalle per ottenere il controllo dei fiori più sgargianti del prato.

La scatola è la classica 30×30 cm con un inserto in plastica per contenere le piante 3D che dovrete montare prima di giocare. Preparare la prima partita richiede parecchio tempo, dopodiché la strada sarà in discesa.

Nota: le piante 3D sono un po’ ingombranti, ma con un po’ di cura nel riporle non dovrete rimontare tutto ogni volta.

Il gioco

Ogni giocatore dovrà sfruttare le tessere giardino del mercatino comune per costruire dinnanzi a sé un prato con cespugli di fiori di vari colori, che gli consentiranno di posizionare le proprie farfalle sulle piante 3D cercando di soffiare la maggioranza agli avversari. In Papillon troverete piazzamento tessere, maggioranze, tattica e strategia.

I giocatori all’inizio del round offrono un certo numero di bruchi in una fase d’asta volta a determinare l’ordine di gioco, dopodiché rispettando quest’ordine, i giocatori prendono dal mercatino tutte le tessere di una riga o una colonna al fine di realizzare gruppi di fiori dello stesso colore o radure popolate da farfalle.

Il mercatino (gli spazi alle estremità restano vuoti solo nella partita a due giocatori).

Nel momento in cui un giocatore riesce a chiudere un gruppo di fiori, può posizionare una delle proprie farfalle su uno dei maxi fiori in cartoncino. Se il gruppo consta di almeno 3 tessere e la farfalla “+1” è ancora disponibile, il giocatore può rimuovere quel segnalino dal fiore e posizionare due farfalle.

Le farfalle sono di carta spessa, incollate su piccole mollette e vanno a decorare i fiori 3D, le cui basi vengono scelte casualmente. Nella foto qui sotto, vedete una farfalla rosa sul fiore giallo. I segnalini “+1” sono ancora tutti disponibili, ma chi prima arriva…

Gli gnomi da giardino, noti giramondo, scandiscono il tempo della partita, quando anche l’ultimo sarà rimosso dalla plancia centrale si giocherà l’ultimo round, dopodiché si calcoleranno i punti dati dalla maggioranza sui fiori (i numeri bianchi alla base degli stessi sono punti vittoria), le radure con le farfalle, i due gruppi di fiori più grandi del vostro prato e i bruchi rimasti, con un bonus dato dagli gnomi che siete riusciti ad accaparrarvi durante la partita.

Conclusioni

Papillon sembra voler strizzare l’occhio agli appassionati di Carcassonne e a quelli delle ambientazioni bucoliche, devo ancora metterlo alla prova per bene, non posso ancora dare giudizi, anche se non sembra proprio un gioco da due giocatori, nonostante una variante presente nel regolamento. L’asta per l’ordine di turno non si svolge ed entrano in gioco meno tessere, ma si va un po’ a perdere il bello della sfida senza quartiere tipica dei giochi di maggioranze.

Tenete d’occhio Geek.pizza, spero di parlarvi molto presto in maniera più approfondita di questo gioco di Tesla Games.

Trovate papillon e cravatte dentro le scatole dei giochi che comprate su MagicMerchant.it, ma forse non è vero.

 

Francesco "The Doctor"

Fondatore di Geek.pizza è stato per anni amministratore di Italiansubs con il nick di zefram cochrane prima di partire per strani e nuovi mondi. Tecnico informatico e traduttore, ama i telefilm, i giochi da tavolo e la pizza.

Ultimi articoli

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: