Geek.pizza

Cowabunga!

WLOG – Battletech: Alpha Strike

WLOG – Battletech: Alpha Strike

Oggi a WLOG si parla di Battletech, ma non come lo conosciamo…

Correvano gli anni Ottanta-Novanta e se volevi buttarti nel wargame fantascientifico due erano le case editrici a cui rivolgerti: West End Games e FASA. In entrambi i casi rimanevi sempre nel mondo degli hex and counter non tanto diversi dai wargame storici, il che è comprensibile vista la provenienza ludica di molti autori, ma se con la WEG ti dedicavi essenzialmente all’universo di Guerre Stellari gestito in licenza, scorrendo il catalogo FASA ti trovavi di fronte ad una marea di ambientazioni del tutto originali. Shadowrun, Renegade Legion e… Battletech.

Un nome che a qualsiasi veterano fa venire in mente robottoni iper-realistici descritti nel più piccolo dettaglio da decine e decine di manuali e supplementi, oltre ad un universo molto più complesso e credibile della media delle serie televisive odierne con guerre, intrighi, storie d’amore, vendette e tanto altro descritto in innumerevoli romanzi. Una galassia vasta e affascinante, in cui l’umanità si ritrova divisa in Clan e Casate, senza alieni da usare come comodi “nemici” implacabili su cui scaricare le proprie responsabilità. E soprattutto, Battletech, un gioco tattico formidabile, che ha poi dato vita a tante evoluzioni successive, dal gioco di carte collezionabile ai clix, dal gioco di ruolo ai giochi per PC della serie Mechwarrior.

A WLOG parliamo di una delle sue ultime evoluzioni proposte nel recente restyling curato da Catalyst Game Labs, Alpha Strike: un regolamento più snello di quello originale, ma ancora ricchissimo di dettagli e che ci permette di rappresentare agevolmente non più solo scontri tra 4 o 5 Mech per parte, bensì intere battaglie che coinvolgono dozzine di robottoni, veicoli, velivoli, unità di fanteria e altro.

Pronti al viaggio? Bene… Reattore online. Sensori online. Armi online. Tutti i sistemi funzionanti… allacciate il vostro neuroelmetto da mechwarrior: si parte!

Riccardo Masini

Ultimi articoli

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: