Geek.pizza

Cowabunga!

WLOG – RAF: The Battle of Britain, 1940

WLOG – RAF: The Battle of Britain, 1940

La loro ora più bella… oggi parliamo di RAF: The Battle of Britain, 1940

Fu uno dei momenti cardine della storia, in cui davvero tutto poteva cambiare. In quella terribile, interminabile estate del 1940, dopo la caduta della Francia, l’Inghilterra si trovò da sola ad affrontare l’intera potenza della macchina bellica tedesca.

Hitler voleva invadere le isole britanniche mediante gli sbarchi dell’Operazione Leone Marino, ma per farlo doveva prima assicurarsi il totale dominio dei cieli. A sbarrargli il passo, la Royal Air Force, dotata di ottimi aerei ma drammaticamente a corto di piloti. Saranno poco quei “pochi”, citati anche da Churchill in un famoso discorso, a segnare la loro “ora più bella” e a fermare gli stormi dei bombardieri e dei caccia della Luftwaffe, guidati dall’avvenieristico sistema radar di recentissima invenzione e da una ferrea determinazione a respingere l’invasore. I Tedeschi continueranno per mesi nelle loro azioni, infliggendo perdite tremende ma subendone a loro volta, per poi commettere il cruciale errore di spostare i loro bombardamenti dalle stazioni radar e dagli aeroporti alle grandi città, lasciando alla RAF il tempo di riprendersi dal momento più critico.

Un evento così drammatico merita di essere rappresentato un grande wargame e, dopo una scorsa live su WLOG, avete deciso che questo gioco doveva essere RAF: The Battle of Britain, 1940. Classico solitario del maestro John Butterfield, RAF può intimidire per la ricchezza dei suoi contenuti, ma si rivela sorprendentemente semplice da apprendere anche grazie all’ausilio delle carte aiuto predisposte dal creatore di contenuti “Stuka Joe”. Vedremo tutto questo nel nuovo video di approfondimento della modalità “Lion”, ossia quella che ci mette nei panni dei comandanti britannici, su WLOG!

Riccardo Masini

Ultimi articoli

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: