Geek.pizza

Cowabunga!

GiochiamoinItalia: La Tana dei Goblin Genova

GiochiamoinItalia: La Tana dei Goblin Genova

Ci sono molte realtà che si occupano di giochi da tavolo nel nostro paese: associazioni, i ludo pub e gruppi indipendenti. In questa rubrica cerchiamo di presentarne il più possibile. Oggi siamo a GENOVA!

Come di consueto, ringraziamo innanzitutto i responsabili de La Tana dei Goblin Genova che ci hanno mandato il materiale per compilare questo articolo (e si sono offerti di darci una mano a raggiungere altre associazioni del loro circuito). Speriamo di riuscire a dar loro la giusta visibilità.

Un’associazione, una storia

L’Associazione Ludica Gobelin è nata l’1 marzo 2018 e, difficile da credere, quel giorno nevicava nel capoluogo ligure.

È nata dall’idea di 3 giocatori che volevano dare a Genova un’associazione di giochi da tavolo che facesse giocare tutta Genova. Niente sede fissa, ma tanti luoghi in cui far conoscere il gioco moderno, sparsi per i vari quartieri e, perchè no, paesi vicini. È così che abbiamo cominciato: da eventi in piazza, invitati dai Municipi, per poi passare alle realtà del centro e della periferia, che mettevano a disposizione i loro spazi (anche magazzini) pur di permetterci di spiegare, far giocare utenti e divulgare il gioco da tavolo.

In meno di 50 giorni ci siamo affiliati a La Tana dei Goblin diventando, appunto, La Tana dei Goblin Genova (18 aprile 2018). Oggi siamo più di 140 iscritti, molti dei quali volontari per i nostri eventi, riusciamo a coprire Genova da est a ovest, e stiamo cercando di espanderci ulteriormente per il centro ed i monti per arrivare a far giocare tutta Genova.

I 5 dell’Oca Selvagg… ahem, de La Tana dei Goblin Genova :-). Da sinistra a destra: Diego, William, Fabio (in basso), Daniele e Christian.

Le attività

Le nostre attività sono variegate. Collaboriamo e partecipiamo attivamente con chi organizza cene con delitto e serate di giochi di ruolo, ed ovviamente organizziamo giornate e serate di giochi da tavolo.

Tutti i nostri eventi gdt e gdr sono gratuiti e fruibili da tutti; il tesseramento è facoltativo per chi vuole giocare, ma siamo sempre in cerca di divulgatori (più siamo, più eventi facciamo) e per loro chiediamo il tesseramento, che comunque è e rimarrà gratuito (anzi, ha dei bonus che riguardano sconti su negozi locali ed online e l’accesso gratuito al prestito dei giochi presenti nella nostra ludoteca di Tana).

Le giornate gdt sono sempre nei weekend, e seguono alcuni eventi a cui veniamo ospitati. Si rivolgono prevalentemente a famiglie, ma non mancano i giocatori che vengono a trovarci anche li.

Le serate invece sono target 99% adulto, anche se ultimamente qualche giovane assieme al genitore si sta avvicinando: perché le serate vengono indirizzate verso il gioco organizzato, ovvero ci si organizza prima in chat in quanti si è e a cosa si vuol giocare, dopodiché ci si vede già pronti. Queste serate sono il cuore dell’associazione. Le stiamo portando in alcuni quartieri di Genova (come dicevamo, siamo una Tana itinerante, senza sede) e piano piano le persone aumentano, facendo sì che le serate stesse si autoalimentino e noi possiamo trovare nuovi quartieri in cui portare il gioco da tavolo.

Di giochi ne abbiamo parecchi, dai “cinghiali” ai party game, da Mage Knight a Micio Mao: tutti di proprietà TdG Genova, ma nelle serate organizzate permettiamo agli utenti di portarsi il proprio gioco da spiegare al tavolo. 

La presenza nel mondo ludico

Abbiamo una manifestazione annuale, creata da noi, per Genova: il MeetinGob, che si tiene generalmente in autunno, tra ottobre e novembre, dipende dalla disponibilità di persone e location.

A livello di manifestazioni locali, partecipiamo spesso come invitati per far giocare da tavolo ad eventi organizzati sul territorio.

Quanto è visibile

Siamo abbastanza “social”: ci trovate su Facebook (facebook.com/TdGGenova), su Instagram (@tdggenova) e su Telegram (t.me/gobelinTdgGe) dove trovate tutte le info e gli eventi che facciamo su Genova e provincia.

Abbiamo anche un sito in allestimento, che per ora utilizziamo per la promozione del nostro MeetingGob (ancora da aggiornare per quest’anno): goblingenova.it/meetingob/

Info e contatti

tdg.genova@goblins.net il nostro indirizzo mail.

Ogni martedi sera ci trovate a Pegli per il Pegli Gioca Forte!

Per 2 venerdì sera (di solito alternati) ogni mese, ci trovate a Lagaccio per il Lagaccio Gioca Forte!

1 sera al mese ci trovate a Bogliasco, per il Ludico Levante.

2 volte al mese ci trovate a Marassi: una sera con il GdR in Prima Serata e un’altra sera con il Dado by Night (sessioni di Vampire the Masquerade).

Per contattarci potete usare la mail o i social oppure anche tramite forum de La Tana dei Goblin.

La “TOP 9” dei titoli più giocati o preferiti

  1. Azul
  2. Bandido
  3. King of Tokyo
  4. Cacao
  5. Living forest
  6. Patchwork
  7. Ubongo
  8. Ticket to Ride
  9. Qualsiasi Haba preso nel mucchio

UN TITOLO che non abbiamo ma che vorremmo tantissimo avere?

Terra Mystica, così finalmente ci gioco (nota del presidente).



Se volete essere anche voi una tappa di questo nostro viaggio virtuale nel mondo ludico italiano, potete scriverci a luca.canese@geek.pizza

Luca "il ludografico"

Il Ludografico (all'anagrafe Luca Canese) è un graphic designer e modellista, con una passione smodata per i giochi da tavolo, i libri, la storia antica, i boschi, gli orsi, gli unicorni, i giochi di Ryan Laukat, le opere di Paolo Chiari e i libri pop-up di Robert Sabuda. Scrive articoli bizzarri su vari aspetti del mondo dei GdT, realizza recensioni grafiche (le Ludografiche) dei giochi che ha provato, crea giochi sotto l'egida della LuxLu GD (con il suo collega Luigi Maini), lavora come grafico freelance per le aziende e agenzie, collabora con lo studio Labmasu come progettista di organizers per giochi da tavolo e con la 4Grounds per la progettazione di navi di legno. E trova pure il tempo per giocare e badare alla sua casa. Consumato (e a volte scostumato) master e giocatore di GdR, passa da Eberron agli oscuri miti lovecraftiani con nonchalance, mentre la sua casa è invasa (oltre che da libri fantasy, di illustrazioni, di storia, Funko Pop e altre cose strane) da miniature dipinte e non dei più svariati giochi.

Ultimi articoli

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: