Dracula: la nuova serie di Steven Moffat e Mark Gatiss

L’attesa per la miniserie di Dracula è finalmente terminata, grazie ad una collaborazione tra BBC e Netflix, che stanno lavorando insieme per dare alla luce questo film storico, scritto dai due creatori di Sherlock, Steven Moffat e Mark Gatiss.

In una recente conferenza stampa, infatti, la BBC ha annunciato che la sua miniserie in tre parti sta finalmente procedendo, dopo un primo annuncio nel 2017. Piers Wnger, a capo della sezione Drama della BBC, ha definito l’adattamento horror di Moffat e Gatiss “tanto arguto quanto agghiacciante”, aggiungendo che la loro versione introdurrà nuovamente i fan ad un cattivo classico, che è stato portato alla “vita” in diversi adattamenti, alcuni buoni e altri meno buoni. I tempi, in fondo, sembrano ormai essere maturi per riportare Dracula dal regno dei morti ai nostri schermi.

Nonostante ci sia una grande quantità di materiale da cui attingere, i tre episodi da 90 minuti si concentreranno maggiormente sull’opera originaria di Bram Stoker. Ambientata nel 1897 (con la garanzia che non ci sarà nessuna storpiatura in stile Blade III), avrà al suo centro Dracula, il famigerato vampiro della Transilvania, mentre si prepara ad affrontare la Londra vittoriana. In un annuncio congiunto, sia Moffat che Gatiss hanno sottolineato sul motivo per cui hanno deciso di fare questo adattamento per il piccolo schermo: “ci sono sempre state storie su quanto sia grande il Male. Quello che rende speciale Dracula, è che Bram Stoker ha dato al Male il suo eroe“.

Questo è l’ultimo progetto post Doctor Who annunciato da Moffat, mentre quello precedente era un adattamento televisivo di The Time Traveler’s Wife, per HBO. Moffat e Gatiss stanno lavorando come showrunner, autori e produttori esecutivi per Dracula, mentre Sue Vertue della Harstwood Film ha assunto il ruolo di produttore esecutivo. La serie verrà trasmessa su BBC One nel Regno Unito e su Netflix a livello internazionale, ma non sono ancora state rivelate date certe per quanto riguarda la messa in onda definitiva.

Fonte: io9

Rispondi