Meeple a colazione – Libraria

Come vi avevo anticipato in un precedente articolo, XV Games si è lanciata sul mercato con un catalogo molto riconoscibile. Primo titolo edito e scritto dallo stesso Marcello Bertocchi è Libraria, che oggi vediamo nel dettaglio.

In uscita a novembre, il titolo è stato presentato ad Essen e Lucca, presso lo stand Games Academy che ha ospitato XV Games.

Lingua: italiano
Dipendenza dalla lingua: inesistente
Autore: Marcello Bertocchi
Casa editrice: XV Games
Giocatori: 2
Età: 7+
Durata: 10 minuti
Anno: 2018
Meccanica: controllo e influenza aree, maggioranza
Tema: astratto strategico
Complessità: leggero

Materiali di gioco

La scatola, piccola e compatta, è stata pensata per assomigliare ad un libro, con tanto di copertina rilegata, e pagine sgualcite.
Al suo interno troviamo:

  • 1 regolamento
  • 25 tessere in cartone
  • 36 gemme in plastica (18 per colore)

I materiali sono pochi, ma funzionali al gioco. Non serve altro per giocare a Libraria, e per questo motivo non è stato inserito niente che potesse inutilmente alzare il prezzo. La qualità dei materiali è alta e lo stile grafico è accattivante e leggibile.
L’ambientazione scelta, nonostante si tratti di un astratto, è piacevole e perfettamente funzionale, seppur, ovviamente, slegata dalle meccaniche.
Le gemme in plastica, verdi e rosse, sono di forma irregolare e piacevoli da maneggiare.

Meccaniche di gioco

Non dovrò impiegare tante righe per parlarvi delle meccaniche, perché sono davvero semplici ed alla portata di tutti. Ciò che renderà interessante il gioco infatti, non saranno decine di meccaniche che lavorano insieme, bensì la nostra capacità di costringere l’avversario ad avere la maggioranza su sezioni che proprio non vuole. Mi spiego meglio. Il tabellone di gioco si comporrà di partita in partita, disponendo casualmente le 25 tessere che lo compongono.  In esse troviamo valori diversi di punteggi, rappresentati dai libri disegnati all’interno. Alcune tessere conterranno 1, 2 o 3 libri, alcune saranno vuote e polverose ed altre ancora ospiteranno dei topolini, che rappresentano punti negativi.

Basteranno 3 gemme su 4 per avere la maggioranza, e con 4 otterremo il controllo totale di quella sezione, ottenendo anche 1 punto aggiuntivo oltre a quelli contenuti nella casella. Essendo una a fianco all’altra, soprattutto alle prime partite, capiterà di posizionare le gemme nell’intento di ottenere la maggioranza su determinate caselle, ma si finirà involontariamente ad ottenerla su caselle adiacenti, con punteggi tutt’altro che positivi. È questa infatti la strada da seguire per obbligare gli avversari, concentrati su una casella in particolare, a “controllare” inconsapevolmente caselle negative. Tutte attenzioni che partita dopo partita, si faranno più chiare, riuscendo a giocare partite alla pari con l’avversario, e creando sfide testa a testa davvero accattivanti.

Al posizionamento dell’ultima gemma, si procederà al conteggio dei punti, portando alla luce la capacità strategica impiegata da entrambi i giocatori, che partita dopo partita, tenderanno a neutralizzarsi a vicenda. A parità, le caselle non saranno assegnate a nessuno, mentre chi avrà ottenuto il maggior punteggio su quelle conquistate, sarà incoronato vincitore. 

Considerazioni

Semplice, intuitivo, ma estremamente rigiocabile e stimolante. È questo che caratterizza Libraria, titolo che mi ha veramente sorpreso. Dietro a tanta apparente semplicità sta una strategia e un’abilità altissima, che vi serviranno per mitigare la poca aleatorietà data dal posizionamento delle tessere. Un astratto strategico ad informazione completa, che data la sua breve durata, si presta a diverse partite consecutive, a suon di rivincite. La possibilità di fare errori estremamente scontati, alle prima partite, è dietro l’angolo, ma il senso di crescita e di miglioramento della propria strategia, si respira ad ogni partita. Giocare con un avversario che ha più esperienza in giochi di questo tipo poi, vi stimolerà tantissimo a migliorare ed a non farvi più cogliere impreparati. Riuscire a neutralizzare gran parte delle caselle dell’avversario, dopo tante partite in cui vi ha lasciato le caselle peggiori senza che ve ne accorgiate, è una soddisfazione grandissima. Se non si fosse capito dalle mie parole, è un gioco che vi consiglio caldamente, se come me amate i giochi per due giocatori, e non vedete l’ora di mettervi alla prova per migliorare e vincere.

Un titolo che trovo davvero accattivante ed estremamente pratico da intavolare, rendendolo una scelta perfetta per quei momenti in cui si vuole iniziare subito a giocare. 

Libraria lo troveremo presto anche su MagicMerchant.it. Fossi in voi, me lo accaparrerei prima del vostro avversario.

Rispondi