Nemesis: l’intervista a Cranio Creations!

Negli ultimi mesi abbiamo parlato molto di Nemesis, seguendone l’intera campagna e traducendo per intero il prototipo del regolamento, nonché tutti gli aggiornamenti della campagna. Ora è tempo di fare qualche domanda all’editore italiano: Cranio Creations.

Nonostante il grande successo della campagna kickstarter, è possibile che ancora qualcuno non abbia mai sentito parlare di Nemesis. Nessun problema, leggiamo questo piccolo resoconto:

La nave sta facendo rotta verso il pianeta terra e vi svegliate dal processo di criogenesi che vi ha tenuti in vita assieme ai vostri compagni. Ma non tutto va per il verso giusto, assieme a voi c’è un cadavere; qualcuno del vostro gruppo è morto divorato da una forma di vita sconosciuta, la nave è infestata da feroci alieni e il ritorno a casa sembra sempre più lontano.
Riuscirete a sopravvivere per portare a termine gli obiettivi della società o deciderete di badare solo a voi stessi?
Il tempo delle scelte è arrivato e, da quassù, lo spazio sembra ancora più buio.

Nemesis è un gioco semicoperativo in cui da 1 a 5 giocatori saranno impegnati ad interpretare un particolare tipo di personaggio con caratteristiche e capacità proprie, e così dovranno collaborare per sopravvivere alla ferocia predatoria degli alieni che infestano la nave.
Usando le capacità specifiche del proprio ruolo all’interno della nave, i giocatori esploreranno le stanze e cercheranno di difendersi dagli attacchi degli alieni – magari cercandone i punti deboli – provando così a riottenere il controllo del veicolo spaziale e, ovviamente, inseguendo il loro primo obiettivo: sopravvivere!

Ora, diamo il via alle domande a Cranio Creations!

  • Complimenti per il progetto di cui vi siete presi l’onere della localizzazione. L’onere e, per i tanti backer italiani, l’onore. Immagino che ne andiate orgogliosi anche voi, no?

Per Cranio Creations è sempre un onore e un onere ogni volta che creiamo o localizziamo un gioco.

Sappiamo bene quanto ci tengano gli appassionati che tutto sia fatto al meglio. Se poi si parla di un gioco come Nemesis e di tutto l’hype che si porta appresso…capite tutta l’attenzione che dobbiamo mettere nel lavorarci.
In ogni caso sì, siamo molto orgogliosi di Nemesis, è un gioco che piacerà a molti e faremo le cose per il meglio!

  • Come è nata l’idea di localizzare Nemesis? Qualcuno si era particolarmente innamorato del gioco o si trattava semplicemente di un fattore di puro prestigio dato il successo del progetto su Kickstarter?

Ci eravamo tutti innamorati di Nemesis e delle sue fantastiche miniature. Ovvio poi che una campagna Kickstarter del genere abbia influenzato le nostre scelte, vogliamo che Cranio Creations diventi un punto di riferimento nel mondo dei boardgames e titoli come questo non possono mancare nel nostro catalogo!
Il gioco inoltre è eccellente, al di là dei numeri che ha fatto registrare in prevendita, e ci siamo divertiti molto nel provarlo!

  • Quanto tempo ci è voluto per “vincere” la trattativa nel localizzarlo? Quando sono avvenuti i primi contatti?

Più che tempo è stato necessario molto impegno, avevamo già delle trattative in essere con Awaken Realms e non appena abbiamo intravisto la possibilità di localizzare Nemesis abbiamo fatto all-in.
E’ un duro lavoro, ma qualcuno deve pur farlo!

  • Molti sostenitori della campagna hanno altissime aspettative per il gioco. Immagino che voi ci abbiate già giocato, che ne pensate al riguardo? Qual è l’elemento che più vi intriga e che vi ha realmente conquistati?

Giocato e amato! Molti in Cranio sono avidi consumatori di serie/libri/giochi/videogiochi Sci-Fi e ogni partita dei test ha portato tonnellate di citazioni e momenti indimenticabili. Essendo poi un semi-cooperativo non sono mai mancati momenti di tensione e sguardi sospettosi. Abbiamo davvero apprezzato il lavoro di Awaken Realms e Rebel nel creare un prodotto che trasudasse amore vero per il genere. Se devo dire la mia, quello che ho apprezzato di più è stato il sistema di gestione delle azioni e della Contaminazione delle carte – passare in rassegna il proprio mazzo sperando che la Larva non decida che è il momento giusto per spuntare dalla tua cassa toracica è uno dei momenti più terrificanti del gioco. Ma anche il sistema di creazione Strumenti, che è un evidentissimo e apprezzatissimo omaggio alla serie Dead Space, mi ha portato a respirare l’aria puzzolente e piena di ozono della Nemesis.

  • Per quanto riguarda il processo di localizzazione, tutta la comunità di fan italiani spera che siano impiegati traduttori professionisti che siano anche giocatori, per garantire un’alta qualità visto anche il costo del gioco. Volete rassicurarli in questo senso?

Il progetto Nemesis sta coinvolgendo diverse persone, coordinate dal nostro responsabile Import, Riccardo, e sta seguendo un processo di localizzazione certosino. Tutti i traduttori in Cranio sono avidi giocatori, e vi assicuriamo che rimarrete soddisfatti dal livello qualitativo dell’operazione.

  • Come sta procedendo la localizzazione? Quali sono i tempi previsti per la conclusione di questo processo?

Abbiamo lavorato a ritmo serrato, per consegnare entro fine anno, come da deadline fissata dalla Rebel.

Quindi traduzione conclusa con l’obiettivo di avere il gioco a Play.

Purtroppo però al momento non abbiamo ancora la conferma definitiva di chiusura della produzione e data di consegna dall’editore.

  • Quando sbarcherà Nemesis in Italia? Arriverà prima ai sostenitori oppure lo troveremo in simultanea (o prima) nei negozi?

In realtà saranno due canali distinti, infatti in questo caso non ci occuperemo noi della distribuzione ai backer, mentre appena riceveremo le copie retail partiremo con le spedizioni ai negozianti. Il nostro obiettivo in questo momento sarebbe quello di avere l’edizione retail a Play, ma non abbiamo la conferma dell’editore sulla data di consegna, per cui il 30 aprile è una stima, e vi faremo sapere appena avremo aggiornamenti.

Non vediamo l’ora!

  • Il prezzo del gioco al pubblico sarà di 150€ come mostrato sul vostro sito?

Sì.

  • Se fossi a bordo di Nemesis come membro dell’equipaggio e avessi la possibilità di mangiare la tua ultima pizza, quale pizza sceglieresti?

Ovviamente Hawaiana. Gli Intrusi sono dotati di un olfatto raffinatissimo, e vorrei tenermeli più lontani possibile!


Nota: Geek.pizza non è responsabile di risposte facenti riferimento a tipologie di cibarie abbinate in maniera illegale. Sperando che la risposta di Cranio sia stata data per celia e non seriamente, la redazione si dissocia fermamente dal considerare quella Hawaiana una vera pizza.

Torniamo per un attimo seri. Le risposte di Cranio sono state particolarmente “politiche”, definibili quasi da “comunicato stampa”. Però, allo stato attuale, immagino non si possa pretendere di più visto che la produzione è ancora in atto e tutto è nelle mani di Awaken Realms, l’autore polacco. Per ora la comunità di fan di Nemesis dovrà accontentarsi di questo.
Confermato, invece, il prezzo di 150€ per il solo gioco base.

Geek.Pizza vi terrà aggiornati su eventuali altre novità, come fatto per tutta la campagna del progetto kickstarter.

Al prossimo aggiornamento!


Nemesis lo potete trovare in preordine su MagicMerchant.it

Rispondi