MS Edizioni: il punto sulla casa editrice e uno sguardo al 2019

Ho rubato un po’ di tempo ad Andrea Mazzolani di MS Edizioni prima della sua gita a Norimberga per fare il punto sulla casa editrice.

Ciao Andrea, bentornato su Geek.pizza, iniziamo facendo il punto sul 2018. Com’è andata per MS Edizioni? È stato un anno deVASTante?

Ciao a tutti! Il 2018 è stato un anno molto impegnativo, intenso, ma ricco di soddisfazioni. Vast è stata la cigliegina su una torta ricca di tanti buoni ingredienti. Alcuni titoli hanno mantenuto le aspettative più alte come Vast e Paperback, mentre altri ci hanno letterlamente stupito come “One Deck Dungeon” e “InBetween”. Fra le soddisfazioni dello scorso anno anche “la prima volta” da editori alla fiera di Essen dove abbiamo presentato la versione retail di “The Faceless”.

A dicembre sono usciti due giochi, di uno abbiamo già parlato e di un altro parleremo a breve su Geek.pizza, la mia più grande sorpresa è stata proprio Cubirds, che pensavo fosse un giochino un po’ così e invece ha riscosso un grandissimo successo tra amici e parenti nelle feste! Paperback, invece, ha sicuramente richiesto parecchio lavoro, visto che il gioco era completamente da rivedere. Ci spieghi il motivo e come avete lavorato?

Pubblicare Paperback è stata una sfida editoriale avvincente. Come tutti i giochi di parole, anche in Paperback, non puoi formare parole Italiane utilizzando un dizionario di carte strutturato con lettere in Inglese. Quindi non si è trattato solo di tradurre e impaginare il regolamento, ma di una vera conversione totale del gioco dall’alfabeto Inglese e quello Italiano. Questo ha coinvolto non solo la diversa frequenza delle lettere nei mazzi di carte ma anche il bilanciamento del valore e i relativi poteri di ogni carta nel gioco. Il lavoro è stato svolto con grande cura e amore dal nostro team di sviluppo che è stato supportato dal prezioso contributo di Nicola Pertici. Molto impegno ma anche grande soddisfazione visto il risultato finale che ci invita ad ampliare il nostro catalogo di giochi di parole. CuBirds dal canto suo poi è una perla. Devi provarlo e appena finisci la prima partita non puoi fare a meno di chiedere di farne subito un’altra, ma soprattuttoriesce a mettere d’accordo sia i giocatori più esperti alla ricerca di un “filler” veloce, sia quelli più “family” che vogliono divertirsi con regole semplici ma non banali.

E veniamo al punto dolente: la scatola di Paperback. Raccontaci come mai le carte divisorie non sono utilizzabili nell’edizione italiana a causa della forma della scatola.

Tim Fowers è un autore geniale che ha ovviamente una visione del mercato molto personale, fortemente rivolta al mercato americano. I suoi giochi sono troppo belli per essere limitati solo ad un pubblico di appassionati disposti ad acquistare un gioco a qualunque prezzo. Il nostro obiettivo è stato quello di rendere disponibile un grande gioco allargando la platea dei potenziali consumatori grazie ad un prezzo più accessibile.

Per questo abbiamo scelto di stampare il gioco in una confezione più grande di quella Americana ma con un formato più “standard” per offrire un prezzo al pubblico più basso.

Il vantaggio dell’attuale confezione è quella di riuscire a contenere tutte le carte imbustate nelle bustine protettive trasparenti ma purtroppo non in grado di rendere utilizzabili i divisori che abbiamo comunque deciso di inserire nella confezione. In questo modo siamo riusciti a far uscire Paperback al prezzo suggerito al pubblico di € 29.90.

2019, ci sono un sacco di novità in arrivo, faccio finta di non aver letto la lista che mi hai mandato e ti do modo di raccontarci cosa avete in serbo in questi primi mesi:

Partiamo subito con Fugitive e One Deck Dungeon: la Foresta delle Ombre.

Fugitive è un intenso gioco di deduzione, un inseguimento rapido ed emozionante tra il Fuggitivo, che cerca di lasciare la città e l’Investigatrice, che cerca di catturarlo in tempo.

La Foresta delle Ombre è il nuovo capitolo di One Deck Dungeon. Può essere giocato interamente da solo oppure abbinato come Espansione all’altra confezione di One Deck Dungeon che è uscita l’anno scorso. Per chi non lo conoscesse, One Deck Dungeon è un gioco di carte cooperativo che ti consente di vivere l’esperienza completa di un vero “dungeon crawler” in formato tascabile. Il 28 Febbraio arriverà finalmente la versione Retail Italiana di The Faceless. Per le altre novità in uscita ci possiamo risentire al ritorno dalla fiera di Norimberga.

Prima di augurarti buon viaggio, ti faccio una domanda: ci sono state un po’ di polemiche su The Faceless ma si tratta della gestione del Kickstarter, in cui voi non avete avuto alcun ruolo, è così?

Confermo: la gestione del KS è tutta di Alter Ego Games. Noi ci occupiamo solo della distribuzione della versione per i negozi. La versione “retail” è leggermente diversa da quella KS a partire dall’illustrazione della confezione che è di Giacomo Tappainer. La nostra edizione uscirà il 28 Febbraio.

 

Se volete scoprire la storia di The Faceless, vi consiglio di leggere il diario dell’autore, se invece volete provare i giochi di cui vi ha raccontato Andrea, vi ricordo che ci saranno delle anteprime di One Deck Dungeon: La Foresta delle Ombre e The Fugitive in giro per l’Italia (io andrò a quella del Polo Nerd di Perugia). Per gli acquisti, come sempre, vi rimando a MagicMerchant.it dove potete già preordinare tutti giochi di cui sopra.

Rispondi