Geek.pizza

Cowabunga!

Avvento 2022: Dodos riding dinos – minirecensione

Avvento 2022: Dodos riding dinos – minirecensione

Nuova casellina del calendario dell’avvento 2022 di Geek Pizza che quest’anno include una serie di mini recensioni natalizie. Non sapete a cosa giocare durante le feste? Iniziate ad aprire le caselline insieme a noi per scoprirlo!

Bisogna dirlo, a volte l’eccesso di buoni sentimenti che festività come il Natale ci rigurgitano continuamente addosso potrebbe anche risultare eccessivo, un dolce troppo zuccherato… quindi un gioco in grado di sfoderare qualche bassezza potrebbe essere un titolo perfetto per riportare in noi l’equilibro emotivo.

Autore: Rubén Hernàndez

Illustratore: Ivan Escalante

Da giocare in: 1-8

Durata: 20 minuti

Età: 8+

Editore: Detestable Games

Meccaniche principali: corsa, lancio di dadi, schicchere

Il gioco è, essenzialmente, una gara di velocità in cui l’avanzare della nostra miniatura sul percorso prestabilito viene gestito tramite l’utilizzo di carte. Si parte con una mano di carte e le si gioca, in numero variabile, a seconda dello svolgersi degli eventi, durante ogni turno. Bisogna comunque fare attenzione a quante carte si mettono sul tavolo perché non c’è una refill costante della mano; le carte possono essere pescate solo tramite l’utilizzo di poteri descritti in altre carte o quando si rimane con la mano vuota.

Ci sono tre tipi di carte: blu, rosse e verdi. Le blu e le rosse sono quelle che vengono giocate all’inizio del turno. Ognuna ha degli effetti che possono venire attivati e che includono il lancio di alcuni oggetti quali banane, tronchi o asteroidi nel tentativo di dare penalità agli avversari. A differenza delle blu, però, le carte rosse sono più potenti ma, allo stesso tempo, se vengono giocate da più di un giocatore nello stesso turno non possono attivare il loro potere diventando, di fatto, un problema. Le carte verdi, invece, possono essere giocane in qualsiasi momento e consentono di reagire agli affondi nemici o mettere ulteriori bastoni tra le ruote. Attenzione a rimanere senza carte in mano, perché vi toccherà retrocedere.

Gioco perfetto da fare in un gruppetto numeroso, caciarone il giusto e ideale per chi ama qualche bassezza durante la gara. Siamo di fronte a una vera e propria corsa dove solo chi vince eviterà l’estinzione. Le regole sono facili da apprendere, perché di base basta saper come poter giocare le proprie carte, e il divertimento sta tutto nello svolgimento. È infatti l’interazione il cuore pulsante di questo titolo. Il poter lanciare (letteralmente) degli oggetti contri gli avversari, ognuno in un modo differente, fa ridere chiunque sia seduto al tavolo senza lasciare rancori sui volti ma, allo stesso tempo, rende davvero cattiva una gara che potrebbe sembrare solo ‘pucciosa’ e simpatica.

Ci sono 4 piste differenti, ognuna con delle regole aggiuntive che possono facilitare o rendere più difficile una vittoria. Le miniature, parecchie, sono assolutamente da sbellicarsi, con questi dodo che tentano di cavalcare, più o meno, dei dinosauri. La componentistica è stupenda. L’unico neo è dato, a mio avviso, da alcune carte che sono poco chiare nei loro effetti, ma si tratta di giusto qualche carta che non inficia davvero il gameplay.

Certo, la differenza qui la fa il gruppo con cui si sta giocando, perché il bello non è tanto il cercare di arrivare primi, ma il voler rallentare gli altri in tutti i modi possibili. Risate assicurate!

Se volete cercare di evitare l’estinzione, correte a prendere una copia del gioco su Magic Merchant.

il ciciarampa

Ultimi articoli

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: