Kathleen Kennedy confermata alla guida di Lucasfilm!

Con buona pace di chi la voleva licenziata, THR riporta che a Kathleen Kennedy è stata confermata la fiducia per un altro triennio.

I detrattori di Kathleen Kennedy hanno per mesi sparso voci sul suo prossimo licenziamento a causa di un non meglio precisato disastro che avrebbe portato nell’universo di Star Wars, quando invece ha accompagnato la cultura pop sin dagli anni ‘80 e continua a farlo.

Kennedy, classe 1953, nel 1981 ha fondato un’azienda con il marito, Frank Marshall e un signore di nome Steven Spielberg. Assieme a Spielberg ha prodotto i film di Indiana Jones (1981, 1984, 1989) e poi ha avuto ruolo di produttrice o produttrice esecutiva per film come E.T. (1982), i tre Ritorno al Futuro (1985, 1989, 1990), I Goonies (1985), Chi ha incastrato Roger Rabbit (1988), Hook – Capitan Uncino (1991), Schindler’s List (1993), i tre Jurassic Park classici (1993, 1997, 2001)… solo per arrivare al 2000.

Nel 2012 è diventata co-presidente di Lucasfilm a fianco di George Lucas e, al momento della vendita a Disney, ne è diventata presidente.

Secondo le fonti di THR, Episodio IX sarà l’ultimo dei “capitoli”, Disney ha intenzione di utilizzare la cosa come argomento chiave per la campagna promozionale per il film nell’anno precedente alla sua uscita. Lucasfilm sta sviluppando progetti di film dei creatori di Game of Thrones, David Benioff e D.B. Weiss oltre a una potenziale trilogia di Rian Johnson, il filmmaker dietro Gli ultimi Jedi. Johnson, tuttavia, al momento sta iniziando le riprese di un thriller poliziesco con Daniel Craig.

Queste fonti indicano che il futuro prossimo di Star Wars è in TV, con una Lucasfilm guidata da Kennedy che intende espandere questo universo con nuovi personaggi sul piccolo schermo. In questo momento, le serie includono una serie “live action” di Jon Favreau (di cui si sta scegliendo il cast) e la serie animata Star Wars: The Clone Wars, ambedue verranno trasmesse sul servizio di streaming di Disney, ancora senza nome, che dovrebbe essere lanciato nella seconda metà del 2019. Nel frattempo, un’altra serie animata, Star Wars Resistance, inizierà questo mese su Disney Channel.

La cosa più interessante, a mio avviso, non è il rinnovo di Kennedy in quanto tale. Kennedy ha condotto in modo eccellente Lucasfilm in questi anni (il passo falso sulla tempistica di uscita di Solo è stato di Disney e Bob Iger se ne è assunto la responsabilità), ma che finalmente chiuderemo la storia della famiglia Skywalker e forse, solo forse, riusciremo a entrare in una fase in cui si smetterà di fare i paragoni con la Trilogia Originale e il fandom di Star Wars diventerà meno tossico.

Vedremo nuovi personaggi, impareremo a voler loro bene (Ahsoka Tano, sto guardando te) e impareremo anche a salutarli (Kanan Jarrus, Asajj Ventress, Hondo Ohnaka, Satine Kryze, Maul, sto guardando anche voi) e il ciclo della vita sarà compiuto.

Faremo un passo verso il futuro e lo faremo a braccetto con una persona come Kathleen Kennedy, che ha partecipato alla creazione di tanti e tanti film che sono diventati pietre miliari della storia del cinema e che oggi citiamo ogni giorno, quasi senza rendercene conto.

I have a good feeling about this.

Fonte: THR

Rispondi