MIG Novità Kickstarter: Nemesis – Lockdown, il prossimo progetto di Awaken Realms

MIG Novità Kickstarter: Nemesis – Lockdown, il prossimo progetto di Awaken Realms

È notizia di pochissimi giorni fa che a breve verrà lanciato un nuovo progetto kickstarter che ricalca l’onda di un altro titolo che ha già raccolto grande successo sulla stessa piattaforma: Nemesis – Lockdown.

Nemesis: Lockdown sarà la prima espansione autonoma di Nemesis e porterà la stessa atmosfera Sci-Fi horror in un ambiente completamente nuovo, su Marte. Molte nuove idee e contenuti freschi si aggiungeranno ad alcune delle meccaniche base di Nemesis e renderanno ogni partita una storia indimenticabile da raccontare. Questo lo assicura Awaken Realms ma, basandoci sull’esperienza avuta con Nemesis originale, c’è da fidarsi.

Nemesis: Lockdown sarà lanciato a maggio/giugno attraverso la piattaforma di crowdfunding Kickstarter e in seguito sbarcherà anche nei negozi. Inoltre, partecipando a questa campagna Kickstarter sarà possibile accedere anche alle espansioni precedenti, ma non al gioco base Nemesis che ora è esclusiva per la sola versione al dettaglio.

Il fatto che questa espansione venga definita “autonoma” significa che per giocarci non sarà necessario il gioco base. Essa prevederà infatti la sua esclusiva plancia di gioco, insieme a stanze, oggetti, personaggi e alieni. Sarà compatibile con le altre espansioni di Nemesis (Carnomorfi, Intrusi e Annichiloidi) e con i precedenti personaggi del gioco base e di Aftermath, ma sarà necessario utilizzare comunque 1 o 2 personaggi di Lockdown durante ogni partita.

Ad ora è possibile visitare la bozza della pagina kickstarter, ma nuovi contenuti verranno aggiunti di volta in volta.

Se non conoscete ancora bene Nemesis, leggetevi la mia recensione cliccando qui. Altrimenti, continuate per sapere cosa ci aspetta in questa nuova espansione!

ANTEFATTO

Avrei dovuto saperlo quando ci hanno chiesto di preparare la piattaforma di atterraggio. Esistono solo due motivi per cui si trasferiscono dei campioni nell’oscurità della notte: o si tratta di una questione troppo urgente o è semplicemente un’operazione poco chiara. Ma in ogni caso si parla comunque di guai.

Il mio istinto di sopravvivenza, affinato da vent’anni di lavoro nelle strutture di ricezione dei campioni, stava urlando, anche considerando le voci che arrivavano dal nostro sito remoto.

Se me la fossi svignata prima, forse, non sarei qui rannicchiato in un laboratorio buio, con i palmi tutti sudati stretti attorno a un bisturi e con questa maledetta cantilena che riecheggia sopra la mia testa: “violazione della sicurezza, violazione della sicurezza …”

Le cose sono diventate più cupe solo quando ci hanno informati che sarebbero arrivati ​​soggetti umani BSL-5-ET. Solitamente non si mescolano campioni extra-terrestri con persone vere. NON DOVREBBE SUCCEDERE. Qualcosa è andato davvero storto, ma ormai ci siamo dentro fino al collo.

Quando Martinsen e Sovich hanno elaborato il primo campione, ho dato solo una sbirciatina da dietro il vetro blindato. C’era una parola sul contenitore.

“Nemesis.”

Non ero lì quando è avvenuta la violazione. Si sentivano urla attraverso l’interfono. Il generatore principale si era spento. Presto vidi Martinsen e uno dei soggetti umani correre verso di me dall’ascensore del reparto di isolamento, come se il diavolo stesso li stesse inseguendo. L’ho visto per una frazione di secondo, prima che fossero catturati. Preferirei rischiare tutte le mie possibilità con il diavolo stesso, piuttosto che avere a che fare con la cosa che li ha presi.

Sono passati quindici minuti dagli ultimi spari che ho percepito. Il dolore alla mia gamba straziata si è attenuato. Mi alzo e lentamente mi dirigo verso una delle postazioni di sicurezza. Sono rimasto solo io? No, grazie a dio! Sovich c’è ancora. Ho una linea diretta con lei attraverso il terminale principale. È…

I registri sono stati modificati! Ha cambiato il suo nome con il mio. Dannato ratto! Quando il consiglio verrà a sapere che c’è stata una violazione della sicurezza, ci sarà l’inferno da pagare e lei vuole assicurarsi che il conto sia a mio nome.

Ora Sovich si sta girando verso la console principale. Al centro, sotto il vetro protettivo, c’è il pulsante A3-5, un grosso pezzo di plastica rossa. Ci hanno detto che abilita il codice rosso “Protocollo di emergenza”, ma nessuno mai ha avuto l’autorizzazione di sapere di quale protocollo si trattasse effettivamente.

Non farlo, Sovich. Potresti farci saltare in aria. Non…

L’ha fatto, ovviamente. Vuole interpretare la parte della brava ragazza, della cittadina modello.

Bene, c’è ancora tempo per sistemare tutto. Nessuno chiamerà fino al mattino. Ora siamo sul lato oscuro del pianeta, dove tutti i segnali risultano bloccati. Devo raggiungere la console secondaria sulla cima dell’altro edificio. Sovrascrivo i registri, accedo alle procedure classificate e vediamo in quali nuovi guai ci ha cacciato.

Le uniche cose tra me e la mia salvezza sono una camera stagna malfunzionante, un lungo tratto di strada infernale e un quantitativo di radiazioni gamma tali da far bollire un uovo. Scommetto che queste cose non possono uscire fuori.

Sarebbe troppo dannatamente ingiusto…

DETTAGLI DEL GAMEPLAY

Una plancia totalmente nuova: base multilivello

Questa volta i giocatori saranno intrappolati all’interno di un laboratorio nascosto da qualche parte su Marte. Questo edificio avrà diversi livelli su cui ci si potrà muovere attraverso ascensori o scale.

Ogni livello ha il proprio generatore..che può spegnersi in qualunque momento. In questo caso gli ascensori si fermerebbero, ovviamente. Potrebbe essere un modo brillante per rallentare l’avanzata di specie viventi non desiderate… o per intrappolare i compagni.

La gestione degli spazi e del movimento si giocheranno su aspetti molti diversi, che comporteranno anche più tensione.

Allarme Rosso

Lockdown arriverà con una meccanica completamente nuova che consisterà nell’utilizzo della procedura “Allarme Rosso”. Ci saranno diversi ordini piazzati sotto Allarme Rosso (come “fai saltare in aria la stazione”) e i giocatori non sapranno mai quale ordine è attualmente attivo. Non ci sarà un modo per scoprire direttamente qual è l’ordine attivo o per cambiarlo – MA i giocatori saranno in grado di scoprirlo attraverso l’esclusione degli ordini non attivi di cui verranno a conoscenza indagando durante la partita.

Ovviamente dipenderà sempre da ciascun giocatore se vorrà condividere la propria conoscenza con gli altri e dire la verità.

Paura del buio

Essendoci un intero sistema energetico per ogni settore della plancia, sarà di grande importanza la presenza della luce – o la sua mancanza. Un po’ di luce arriverà dalle stanze – se avranno energia, ovviamente. Ciò creerà molta più interazione tra i giocatori e renderà molto importante il controllo del flusso di energia sui diversi livelli e le stanze.

Ci saranno anche alcuni oggetti che saranno fonte di luce, ma non dureranno a lungo e richiederanno energia (o bruceranno abbastanza velocemente). Camminare attraverso l’oscurità potrebbe comportare alcune conseguenze, incluso l’uso di dadi diversi (meno precisi) per il tiro.

Nuove stanze e oggetti da scoprire

Lockdown arriverà con una serie di nuove stanze create per riflettere tematicamente una base segreta sulla superficie di Marte. Inoltre, porterà un intero nuovo set di oggetti neutri, oggetti specifici per i personaggi e oggetti fabbricabili.

Nuovi personaggi e razze aliene creati con la community!

Awaken Realms ha apprezzato molto l’esperienza della campagna precedente di Nemesis, in cui ha lavorato con l’ausilio della comunità di backer per creare un’intera razza aliena e decidere le professioni e l’aspetto dei membri dell’equipaggio. Questo ha costituito lo stesso percorso della creatività e ha portato alla creazione di idee straordinarie nel gioco!

Con Lockdown c’è tutta l’intenzione di dare seguito a questa esperienza.

Modalità solitaria avanzata con App di supporto

Il gioco sarà corredato di un’App di supporto di alto livello, ma non indispensabile. Fornirà molte fantastiche modalità di gioco, una colonna sonora dedicata e un supporto per la modalità solitaria avanzata.

Grazie all’App ci sarà una profondità totalmente nuova nella modalità solitaria, che includerà la tensione legata alla presenza del “traditore” (non saprai mai se puoi fidarti dell’App).

Stretch Goals?

Questa campagna arriverà con alcuni grandi obiettivi (molti di essi si baseranno anche sul feedback dei backer!), ma quelli legati al miglioramento della qualità e prettamente cosmetici (come i precedenti “Terrain pack”) saranno limitati. Il motivo è piuttosto semplice: Awaken Realms vuole mantenere il design del gioco focalizzato al 100% solo su Lockdown.

Nemesis ha impiegato molti anni nella progettazione, sviluppo e test e un’espansione autonoma, come Lockdown, porterà con sé tante novità e richiederà la massima attenzione da parte del team di Awaken Realms, in modo tale da raggiungere il livello prefissato per questo progetto!

Localizzazione

Nonostante le voci comparse sui social, non è stato imposto alcun numero minimo di backer per la localizzazione del gioco. Le voci riguardanti i 1000 backer minimi sono completamente infondate. È probabile che il gioco verrà localizzato in italiano, come tutti gli altri progetti di Awaken Realms che hanno riscosso grande successo nella comunità italiana e che proprio con Nemesis ha raggiunto il record di 1012 backer italiani, poi superato dai 1439 di Tainted Grail, altro progetto sempre di Awaken Realms.

Matteo Mariella

Ultimi articoli

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: