I magnifici 10 – I giochi più venduti di novembre

Oggi vi parliamo dei 10 giochi più venduti di novembre, secondo i dati che abbiamo raccolto. Vi riconoscete in questa classifica?

Per cercare di avere dati più “neutri” possibile, abbiamo usato le vendite del nostro sponsor che, come ormai ben sapete, è MagicMerchant.it 

Per essere inclusi in questa classifica, i giochi dovevano essere stati acquistati, non solamente preordinati, nel mese di novembre ed ecco cosa è saltato fuori.

10 – Barrage

1-4 giocatori | Tommaso Battista, Simone Luciani | 60-120 minuti | Cranio Creations

Un po’ forse stupisce la presenza di Barrage in questa lista, trattandosi sì di uno dei più acclamati eurogame del 2019, ma decisamente non per tutti. Il livello di complessità del gioco, evidentemente, non ha fermato i giocatori e questo decimo posto sarà anche l’ultimo della classifica, ma la dice lunga sull’apprezzamento che ha riscontrato Barrage. I nostri amici del LudoCoconut Club ne hanno parlato di recente qui.

/Francesco

 

 

 

 


9 – Goryo

2 giocatori | Andrea Candiani | 20-30 minuti | GateOnGames

Non ho mai giocato a Goryo, lo ammetto, il movimento nascosto non è una delle mie meccaniche preferite, anzi, però dopo aver sentito parlare così tanto di questo gioco dai ragazzi di Fustella Rotante, mi è venuta voglia di dare una possibilità a questo gioco 1vs1 dall’ambientazione orientale.

/Francesco
 

 

 


8 – Era: il medioevo

1-4 giocatori | Matt Leacock | 45-60 minuti | Cranio Creations

La combinazione Roll-and-Write e Matt Leacock non è una novità, ma anzi risale a quasi una decina di anni fa. Usciva nel 2009 Roll Through the Ages- The Bronze Age, titolo che non condivide quasi nulla con l’omonimo capostipite, se non l’ambientazione, ma che stabilisce l’inizio di questo ormai popolarissimo genere in tempo non sospetti. Dopo il successo della serie Pandemia, Leacock ci riprova lanciando sul mercato il primo di una serie di giochi roll-and-build, pubblicati tramite la casa editrice eggertspiele.

In questo caso ci troveremo in pieno Medioevo, nel quale saremo chiamati a costruire la nostra città, fatta di muri, fortezze e fattorie splendidamente modellate, tramite il lancio dei dadi personalizzati. Oltre al colpo d’occhio dato dagli splendidi modelli 3D, e all’imprevedibilità dei dadi, l’alta interazione tra giocatori renderà il tutto più interessante. Terre bruciate, estorsione, malattie e altri mezzucci ci aiuteranno ad impedire l’espansione degli avversari, un dado alla volta.

/Chiara

 

 


7 – Root

2-4 giocatori | Cole Wehrle | 60-90 minuti | MS Edizioni

Un gioco di cui si è parlato allo sfinimento e che, nonostante tutto, continua ad attrarre ed affascinare pubblico e giocatori, esperti e non. L’asimetrico per eccellenza, che insieme a pochi altri, stabilisce uno standard a cui puntare per i titoli di questa tipologia. Dopo diversi premi vinti, e un’espansione all’attivo (La Compagnia del Fiume), resta invariata la solidità del suo gameplay, seppur non per tutti, e l’innegabile qualità stilistica.

/Chiara
 

 


6 – Western Legends

2-6 giocatori | Hervé Lemaître | 60-90 minuti | MS Edizioni

Dopo Lucca Comics & Games , almeno la metà dei miei amici mi ha domandato se avevo provato/visto/preordinato Western Legends. Ad oggi la risposta è ancora no, ma visto in quanti me ne hanno chiesto, sono piuttosto convinta che dovrei rimediare al più presto. Anche questa classifica, e i numerosi premi finora ottenuti, lo confermano, quindi credo sarà una scelta obbligata.

Ambientato in una delle momenti storici più affascinanti, quest’avventura sandbox open world da tavolo, può ricordare a grandi linee un videogioco gdr, nel quale si assume il ruolo di uno dei grandi personaggi storici dell’epoca per scrivere la propria storia in una varietà di modi. Gioco d’azzardo, corsa all’oro, rapine in banca, allevamento e commercio del bestiame, pace o sparatorie sono solo alcuni esempi di un’infinità di possibilità.

/Chiara


5 – Similo

2-8 giocatori | Martino Chiacchera | 15 minuti | Ghenos Games

Di Similo vi ho parlato di recente, non mi stupisce affatto di vederlo così in alto in classifica, anzi, lo avrei visto bene sul podio. Grande idea in una scatola piccola, che consiglio a tutti di comprare.

/Francesco
 

 

 


4 – Imagine

3-8 giocatori | Shotaro Nakashima, Hiromi Oikawa | 30 minuti | Oliphante

Evidentemente ci stiamo preparando per i pranzi in famiglia, con annesso pomeriggio di gioco. Perchè Imagine è proprio uno di quei titoli perfetti per far giocare grandi e piccoli, con qualsiasi livello di esperienza ludica alle spalle. Tramite l’uso di 61 carte trasparenti, raffiguranti simboli e oggetti di uso comune, dovremo semplicemente far indovinare quello a cui stiamo pensando, unendo e sovrapponendo un qualsiasi numero di tessere.

/Chiara

 

 

 

 


3 – Everdell

1-4 giocatori | James A. Wilson | 60 minuti | Asmodee

Sicuramente non ha più bisogno di presentazioni Everdell, con il suo tanto chiacchierato albero, scenografico, affascinante, ma anche scomodo da trasportare, secondo alcuni. Nonostante questo, come dimostra anche questa classifica, Everdell sembra avere tutte le carte in regola per essere un titolo di quelli da avere, riuscendo a coniugare una buona solidità di gioco ad una grafica irresistibile.

/Chiara

 

 

 

 


2 – Wacky Races

2-6 giocatori | Andrea Chiarvesio, Fabio Tola | 20 minuti | Asmodee

Un titolo che fa sicuramente leva sulla nostalgia degli spettatori di questa serie che, lo ammetto, io non ho mai visto. I personaggi di Hanna e Barbera si cimentano nella “corsa più pazza del mondo” (questo il titolo italiano della serie). Il gioco è targato Cool Mini Or Not e, di conseguenza, non mancano le macchinine super sciccose con cui rincorrersi e tagliarsi la strada.

/Francesco

 

 

 

 

 


1 – Michael

1-4 giocatori | 4Brains4Games | 60 minuti | Mancalamaro

Michael è un titolo molto particolare, che ha subito fatto colpo in quel di Lucca Comics and Games. Purtroppo non sono riuscito a completarlo, ma la prima partita non mi è affatto dispiaciuta. Un po’ avventura, un po’ gioco di deduzione, il tutto in un mazzo di carte.
ManCalamaro, che ha inaugurato il marchio Darkalamaro proprio per lanciare questo gioco, ha già esaurito la prima tiratura del gioco di questi quattro personaggi che possiamo vedere nelle carte del gioco: i 4Brains4Games.
Il nostro calendario dell’avvento vedrà una sorpresina proprio dedicata a questo gioco e non è finita qui, perché i nostri lettori, proprio oggi, hanno avuto modo di conoscere meglio i 4B4G.

/Francesco

 

 


Classifica editori:

  1. Asmodee – 33 punti
  2. Mancalamaro – 25 punti
  3. MS Edizioni – 14 punti
  4. Oliphante 2 – 12 punti
  5. Ghenos 10 – punti
  6. Cranio 5 – punti
  7. GateOnGames – 2 punti

Rispondi