I magnifici 10 – I giochi più venduti di dicembre

I magnifici 10 – I giochi più venduti di dicembre

Quali saranno stati i giochi più venduti a dicembre? Quanti saranno stati regali e  quanti autoregali?

Oggi vi parliamo dei 10 giochi più venduti di dicembre, secondo i dati che abbiamo raccolto. Quali di questi avete comprato voi?

Per cercare di avere dati più “neutri” possibile, abbiamo usato le vendite del nostro sponsor che, come ormai ben sapete, è MagicMerchant.it 

Per essere inclusi in questa classifica, i giochi dovevano essere stati acquistati, non solamente preordinati, nel mese di dicembre ed ecco cosa è saltato fuori.

10 – Similo

2-8 giocatori | Martino Chiacchiera, Hjalmar Hach, Pierluca Zizzi | 10-15 minuti | Horrible Guild / Ghenos Games

Scrivevo così a novembre, quando Similo era al quinto posto di questa classifica, mi fa piacere vederlo ancora qui, perché merita

Di Similo vi ho parlato di recente, non mi stupisce affatto di vederlo così in alto in classifica, anzi, lo avrei visto bene sul podio. Grande idea in una scatola piccola, che consiglio a tutti di comprare.

/Francesco

Siccome non sapevo cosa fare, oggi vi propongo un video per gioco.


9 – Imagine

3-8 giocatori |  Shingo Fujita, Shotaro Nakashima, Motoyuki Ohki, Hiromi Oikawa | 15-30 minuti | Oliphante2

Imagine, il gioco del 2015? Sì, proprio quello! In Imagine dovrete utilizzare carte parzialmente trasparenti per descrivere concetti di vario tipo, una parola, una frase… devo dire che ci ho giocato poco, ma il fatto che sia quasi tascabile e davvero immediato, lo rende un evergreen e questa classifica lo dimostra.

Immagino che vi aspettiate John Lennon qui, e invece


8 – Pozioni esplosive

12-4 giocatori |  Stefano Castelli, Andrea Crespi, Lorenzo Silva | 30-45 minuti | Horrible Guild / Ghenos Games

Con il Natale è tornato il momento di far scontrare le biglie di Pozioni Esplosive, altro gioco del 2015 che non risente del passare del tempo. L’ho comprato a Modena quando è uscito e, ogni tanto, torna sul tavolo di casa nostra.

Un gioco che sfrutta la fisica, il concetto alla base dei vari giochi da cellulare del tipo “tre in fila” e vi trasporta in una scuola di magia poco adatta a Hermione Granger. Lei, che sa pronunciare “Leviosa”, non avrebbe mai fatto esplodere niente, mentre qualche suo compagno…

[se non ve lo ricordate, fate clic qui]

Se ancora non conoscete Pozioni Esplosive, vi consiglio questo articolo.


7 – Bananagrams

1-8 giocatori |  Rena Nathanson, Abe Nathanson | 15 minuti | dV Giochi

Sapete giocare a Scrabble? Benissimo, allora sapete giocare anche a Bananagrams.

Ci sono diverse varianti del gioco, ma la sostanza è che bisogna usare le lettere per formare una rete di parole proprio come quella di Scrabble, ma senza plancia, senza lettere di valore diverso, ecc.

Bananagrams non è uno “Scrabble dei poveri”, però, perché offre un’esperienza di gioco totalmente diversa, molto più frenetica, caciarona e condensata. Se avete un quarto d’ora di tempo, buttate l’astuccio a forma di banana sul tavolo, apritelo e avete fatto il 90% del setup.

this s**t is bananas, B-A-N-A-N-A-S! [link]


6 – Sherlock Holmes: Consulente Investigativo

1-8 giocatori |  Raymond Edwards, Suzanne Goldberg, Gary Grady | 60-120 minuti (secondo BGG, ma anche molto di più) | Asmodee Italia

Uno dei miei giochi preferiti, ho persino comprato su eBay i due casi pubblicati da Asterion Press, ai tempi, per paura di non poterli più trovare in giro.

Nei panni di collaboratori di Sherlock Holmes, vagherete per Londra alla ricerca di un monte dei pegni, di un bar malfamato, della banca, della fabbrica di armi dove lavorava la vittima e così via. Sarete all’altezza di Sherlock? No, è impossibile esserlo, ma non ce ne frega niente, quel che ci interessa è affrontare i dieci casi della scatola e cercare la soluzione. Qualche volta ci troveremo a inseguire Moriarty, altre volte saranno casi più esotici, tra mummie, leoni, statuette e altre cose che evito di dire per non rovinarvi la sorpresa, dentro questa scatola ci sono un sacco di ore di divertimento. Dieci casi, dieci sessioni con gli amici, altamente consigliato.

Sarà che ho avuto il piacere di essere il primo “non Asterion” a dimostrare Sherlock Holmes Consulente Investigativo a Play (in quei due giorni avevo perso la voce e andavo avanti a Ricole, almeno fatemene bullare un po’), sarà che mi ha regalato un sacco di divertimento, ma aspettavo da anni il suo ritorno sugli scaffali. Era forse imprigionato da qualche parte e voleva evadere?


5 – Saint Seiya

2-5 giocatori |  Nicolas Badoux, Maxime Babad | 40-60 minuti | 3 Emme Games

Saint Seiya mi porta sentimenti contrastanti. Ci ho giocato in due, ma non mi ha entusiasmato, per la scarsa interazione tra i giocatori, perché ci mette troppo a ingranare, ora devo rimetterlo sul tavolo in 4 e vedere come va.

Detto questo, i materiali sono a dir poco sontuosi. Quattro mazzi di carte foil e l’orologio 3D con le fiamme magnetiche (quando si sarà spenta la dodicesima fiamma, la partita terminerà) fanno una gran figura sul tavolo.

I giocatori vestono le armature bronzee di Hyoga, Seiya, Shiryu, Ikki e Shun e fanno sì cadere nell’oblio quella roba che abbiamo visto su Netflix e che fa male al cervello più del Phoenix Genma Ken.

Ne ho ascoltate tante versioni, ma ne ho trovata una che non conoscevo.


4 – Wingspan: Europa

1-5 giocatori | Elizabeth Hargrave | 40-70 minuti | Ghenos Games

Se non vi bastavano gli uc…

Ehm.

Se la fauna aviaria statunitense non vi sembrava sufficiente, ecco arrivare l’espansione europea per Wingspan. L’ultimo gioco di Stonemaier Games ha avuto un successo incredibile.

Sì, è questo l’ultimo gioco di Stonemaier. Non ne sono usciti altri, fidatevi.

Dicevamo, gli uccelli degli Stati Uniti incontrano quelli Europei, con questi non ho ancora giocato, ma ho all’attivo solo un paio di partite al gioco base, che non mi ha fatto gridare al miracolo, ma è un ottimo gioco per un pubblico piuttosto variegato e ha componenti da urlo, manca solo il regolamento in pelle umana, in sostanza.

Ma quella in copertina è una civetta?


3 – Michael

1-4 giocatori |  Laura Severino, Alessandro Manuini, Jonathan Panada, Giulia Tamagni | 60-90 minuti | Darkalamaro

Michael non è un gioco per tutti, devono piacervi i puzzle e, una volta risolto, difficilmente vorrete rigiocarci, ma finché non lo avrete risolto, probabilmente non lo toglierete dal tavolo.

Ci vogliono 2-3 partite (leggendo in giro pare che la maggior parte delle persone ne impieghi 3) per riuscire a dipanare il mistero che avvolge le 24 personalità di Michael. Ognuna cerca qualcosa, ma non è detto che siate la persona giusta per dargliela o che sia il momento giusto per dargliela. Qualcuno vorrebbe avere il padre presente al compleanno, qualcuno vorrà dei soldi, qualcun altro incontrare la persona amata… sarete in grado di coordinare i vostri sforzi?

Michael ha 24 personalità e un regolamento con un po’ di regole (alcune potrebbero essere scritte meglio, va detto), altri hanno meno personalità e meno regole.


2 – Rick & Morty

2-4 giocatori | Óscar Arévalo | 45-70 minuti | Pendragon Game Studio

Ho giocato quest’estate a Rick and Morty all’Adunanza di Pendragon ma, non avendo la più pallida idea di cosa fosse Rick and Morty ho solo capito che non ne guarderò mai una puntata.

Detto questo, il gioco è ambientato nell’universo della serie, si salta tra diverse realtà, si accumulano risorse e si cerca di fregare gli avversari tramite la programmazione nascosta delle azioni.

Il fatto che questo gioco sia al secondo posto della classifica, la dice lunga sulla lungimiranza del team di Pendragon, sempre attento sia ai giocatori più esigenti (tra cinque giorni esce La guerra dei Mondi – Nuova invasione!), sia a quelli che si approcciano a questo mondo arrivando da quello delle serie TV.

Per questi 100 giorni vi faccio un regalo speciale.


1 – Wacky Races

2-6 giocatori |  Andrea Chiarvesio, Fabio Tola | 20 minuti | Asmodee Italia

La corsa più pazza del mondo guida questa classifica, se contate che era sul podio anche il mese scorso, potete farvi un’idea di quanto abbia fatto centro il duo Chiarvesio\Tola, alla faccia dei detrattori di questo titolo.

Vi salutiamo con l’inizio dell’avventura del UEIC REISES, buona corsa!

Se la classifica non vi è piaciuta, potete sempre comprare almeno 50 copie del vostro gioco preferito su MagicMerchant.it per tentare di farlo entrare nella top ten di gennaio, avete ancora 12 giorni, correte, correte!

Francesco "The Doctor"

Fondatore di Geek.pizza è stato per anni amministratore di Italiansubs con il nick di zefram cochrane prima di partire per strani e nuovi mondi. Tecnico informatico e traduttore, ama i telefilm, i giochi da tavolo e la pizza.

Ultimi articoli

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: