Nel 2024 (altre) 3 novità per gli amanti della natura

Nel 2024 (altre) 3 novità per gli amanti della natura

Ormai da qualche anno, i game designers assecondano la sensibilità sempre più diffusa per i temi ambientali, proponendo diversi giochi legati al concetto di preservazione della natura, di tutela degli alberi, di sacralità delle foreste.

Anche il 2024 vedrà la pubblicazione di diversi giochi che toccano questi temi, a me particolarmente graditi, in versione più o meno fantasy. Eccone tre, intravisti su BGG, che mi hanno in qualche modo colpito.

Treetopia

In Treetopia avremo il compito di salvare gli alberi dall’estinzione, diffondendo la speranza per un futuro migliore. Per farlo, dovremo espiantare degli alberi dall’ambiente ostile in cui si trovano, nel quale rischiano di perire, per trasferirli in un santuario comune, assicurandoci che vengano rispettate le particolari necessità di ciascuno. Questo ci fornirà punti speranza e potenti token incantesimo, da sfruttare a nostro vantaggio. Per ottenere più punti, dovremo cercare di creare gruppi di alberi dello stesso tipo, oppure di accostare alberi che abbiano una relazione simbiotica gli uni con gli altri. Ma attenzione, perché gli spazi nel santuario sono limitati; una volta occupato l’ultimo spazio, la partita terminerà immediatamente e il giocatore che avrà saputo ispirare più speranza si aggiudicherà la vittoria.

Non so molto altro su questo gioco, ma le illustrazioni sono molto belle e il tema interessante. In generale, i giochi di piazzamento carte su griglia mi piacciono sempre molto (anche di questi ne sono usciti diversi di recente, mi vengono in mente Hens o Coney, ad esempio), la necessità di ottimizzare i punti sfruttando un numero limitato di spazi e tenendo in considerazione una pluralità di criteri diversi rappresenta per me una sfida sempre interessante.

Inori

Space Cowboys si prepara a lanciare, a settembre 2024, un nuovo gioco della coppia di autori  Mathieu Aubert (Shadows_ Amsterdam) e Théo Rivière (Sea, salt and paper): Inori.

Inori sarà un gioco di gestione risorse e worker placement in cui avremo l’obiettivo di guadagnare i favori degli spiriti della foresta. Ancora non ci sono immagini disponibili, ma l’illustrazione della copertina mi ha molto colpito e le meccaniche sono le mie preferite.

Nella Valle di Inori, I villaggi sorgono sotto un albero sacro gigante, abitato da spiriti della foresta. Durante tutto l’anno, I capi Villaggio presentano offerte a questi spiriti e assemblano altari in loro onore, nella speranza di diventare il nuovo Grande Guardiano dell’Albero.

Durante ciascuna delle quattro stagioni che compongono una partita, i giocatori piazzeranno I loro segnalini offerta sulle carte spirito o sugli altari per il Grande Albero. Questo consentirà di attivare abilità, guadagnare punti vittoria e ottenere gettoni favore. Alla fine della stagione, le carte spirito con tutti gli spazi occupati forniranno bonus e verranno rimpiazzate con altre, creando nuove opportunità, mentre alla fine della partita le offerte al Grande Spirito forniranno punti vittoria secondo un sistema di maggioranze distinte in base al colore dei gettoni favore. Il giocatore con il maggior numero di punti vittoria sarà il nuovo Grande Guardiano dell’Albero   

Life in Reterra

In questo gioco, più che di preservazione della natura, ci si occupa di ricostruzione dopo un cataclisma che ha cambiato per sempre il mondo come noi lo conosciamo.

Il mondo è finito… di nuovo, ma tu e I tuoi compagni umani non vi tirate indietro di fronte ad una sfida, così ciascuno di voi fa voto di costruire una nuova comunità, usando qualsiasi cosa sarà in grado di procurarsi per scoprire reliquie dal passato, erigere nuovi edifici e attirare nuovi abitanti nella propria terra”.

Questo è lo scenario di Life in Reterra, un gioco di piazzamento tessere di Eric M. Lang e Ken Gruhl che verrà pubblicato con Hasbro nel 2024, in occasione del festival del gioco di Cannes. Ebbene sì, Hasbro lancerà un eurogame con un designer di tutto rispetto. La prospettiva sembra molto interessante.

Life in Reterra  è un gioco di (ri)costruzione in cui ciascun giocatore ha il compito di costruire la propria comunità. La comunità è costruita sulla base di tessere terreno, di cinque tipi diversi, ciascuna divisa in una griglia 2×2 che può comprendere terreni di tipo diverso. Sui terreni potranno essere costruiti edifici, o attirati abitanti o raccolte reliquie per guadagnare punti vittoria.

Non ci resta che tenere d’occhio questi titoli in attesa della loro pubblicazione, sperando che vengano portati anche in Italia.


Nel frattempo, potete acquistare il vostro prossimo boardgame sul nostro spacciagiochi di fiducia, MagicMerchant.it.

Commento all'articolo