Geek.pizza

Cowabunga!

Lo spacciagiochi – Sblocca la porta – Città

Lo spacciagiochi – Sblocca la porta – Città

Clementoni l’ha fatto di nuovo, è uscito un nuovo Sblocca la porta che ci farà visitare tre capitali europee.

Sblocca la porta è una serie ideata da Francesco Berardi che ci consente di affrontare delle mini escape room da tavolo, un po’ come fanno Deckscape, Unlock, Exit… ma con l’intento di portare tutta la famiglia al tavolo, quale che sia l’età dei suoi componenti. Sblocca la porta – Città è il quarto capitolo di questa fortunata serie, vediamolo in dettaglio.

Vi avevo già parlato di Sblocca la porta Deluxe, che vedeva ben 4 escape room in scatola con enigmi targati Leo Colovini (Si chiama deluxe per differenziarlo da Sblocca la porta pocket) ed ecco arrivare una nuova scatola con un nome noto del panorama ludico italiano, quello di Pasquale Facchini.

Sblocca la porta - città. Il materiale contenuto nella scatola
Sblocca la porta – città. Il materiale contenuto nella scatola

Gli enigmi di Pasquale ci portano a Roma, Parigi e Londra, in tre avventure che si assomigliano un po’ tra loro, ma riescono comunque a mantenere un carattere indipendente, grazie a una storia non molto articolata, ma attinente al luogo in cui ci troviamo.

Vi ricordo che Sblocca la porta non si propone di rappresentare una sfida impegnativa a chi è abituato a risolvere escape room da tavolo, al contrario si propone di fare entrare in questo mondo i più giovani e le più giovani, che potranno affrontare queste sfide insieme al resto della famiglia. Gli adulti potranno partecipare attivamente o dare qualche dritta, vedete voi. Se conoscete già lo stile di Sblocca la porta, anche questa volta vi troverete a vostro agio, ma senza avere la sensazione del “già visto”.

Come già nei titoli precedenti, anche in Sblocca la porta – Città abbiamo illustrazioni di giovani investigatori e di giovani investigatrici, un plauso a Clementoni.

Sblocca la porta – città. Roma.

Le tre escape room

Una sfida con un tour operator sotto al Big Ben, una caccia a malviventi lungo la Senna e la ricerca del tesoro di Giulio Cesare attorno e dentro l’anfiteatro Flavio. Queste le tre sfide che ci troveremo davanti, ognuna delle quali composta da un mazzetto di carte, alcuni elementi in cartoncino, una plancetta in cartoncino alcuni foglietti double face che aiutano a sopperire al poco spazio che una carta consente di sfruttare.

Roma pare avere tanti materiali da usare, ma non fatevi prendere dal panico, non potrete smarrirvi.

Troverete familiari le tipologie di molti degli enigmi, se avete affrontato altri giochi simili: alcuni enigmi matematici (qualcuno di più in Londra), altri di logica, ma non sempre una logica lineare: qualche volta dovrete fare attenzione a qualche dettaglio non esattamente palese per trovare la soluzione.

Sblocca la porta – città. Parigi

Gli enigmi hanno come soluzione un numero (girate la carta con quel numero per procedere nell’avventura) o un simbolo riportato su uno dei foglietti (risolvete quell’enigma per procedere). Potrebbe capitarvi di girare una carta che vi dice che avete sbagliato qualcosa… in quel caso vi basterà tornare all’enigma precedente e cercare di capire che errore avete commesso.

La mia preferita è stata Londra, unica città tra le tre che non ho mai visitato, tra l’altro. Londra è un po’ più matematica e ha una bellissima cabina telefonica 3D che ho molto apprezzato, seconda in classifica Parigi, anche per la mini mappa che dovremo usare con un po’ di acume (qui ci sarebbe voluto Thomas Thomas, v. Doctor Who 7×11 se non ve lo ricordate). Non mi è dispiaciuta nemmeno Roma, arriva terza perché le classifiche sono fatte così, non perché non mi abbia regalato una esperienza piacevole.

Unico avvertimento: giocateci in un ambiente bene illuminato, altrimenti potreste perdervi qualche dettaglio cruciale.

Sblocca la porta – città. Londra.

Conclusioni

Dicevo che il pubblico a cui questo gioco si rivolge è quello delle famiglie, detto questo io mi sono divertito a giocarci in solitaria e ho finito in una serata tutta la scatola, ma l’idea sarebbe quella di regalarvi tre appuntamenti separati della durata di un’oretta ciascuno.

Il prezzo di copertina è di circa 15€ (10,90€ sul sito di Clementoni) è tale che se vedete Sblocca la porta – Città in giro e non lo comprate è quasi maleducazione.

Curiosità: se conoscete il tedesco potete fare un viaggio in una quarta capitale. Quale sarà? La lingua era un indizio sufficiente? L’immagine qui accanto mi ha tradito? Ebbene, sì, è Berlino. Potrete sartoriare e sartoriare (non chiedetemi cosa vuol dire, c’è scritto nella descrizione su Amazon) attraversando la Porta di Brandeburgo.

Trovate giochi a profusione su MagicMerchant.it

Francesco "The Doctor"

Fondatore di Geek.pizza è stato per anni amministratore di Italiansubs con il nick di zefram cochrane prima di partire per strani e nuovi mondi. Tecnico informatico e traduttore, ama i telefilm, i giochi da tavolo e la pizza.

Ultimi articoli

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: